Zumbo:Ho visto una Viola dalla grande intensità

:

 

In occasione della partita prevista per domenica 22 aprile è stata indetta la “ Giornata nero arancio”.

Per la particolare giornata, leggiamo sul comunicato ufficiale della società,sono abolite tutte le tessere e le entrate di favore,è fissato il biglietto unico al prezzo di 10,00 euro,l’ingresso sarà gratuito per i ragazzi fino ai 12 anni.

Gli abbonati nero arancio tuttavia, previa presentazione obbligatoria della tessera, potranno ritirare il ticket d’ ingresso gratuito solamente in sede, presso il centro sportivo del Pianeta Viola.Sempre nella sede sociale, è prevista la prevendita dei biglietti e il ritiro del ticket per gli abbonati nei giorni: venerdì 20 aprile e sabato 21 aprile dalle ore 16,30 alle ore 19,30.Il campionato volge alle sue fasifinali, la società chiede ai suoi tifosi di sostenere come sempre, e fattivamente, la squadra, con lo stesso affetto e sempre maggiore entusiasmo, lo stesso dimostrato nell’avvincente stagione in corso. Nel frattempo è il momento di parlare della splendida vittoria di Roseto.Reggio Calabria verso Roseto.Un lungo viaggio per una semplice gara di basket.Ne è valsa la pena,dico bene?

 

Assolutamente si. Intanto, per la Viola fare lunghi viaggi durante tutto il campionato non è una novità. Però i sacrifici si fanno volentieri e personalmente stare con la squadra e lo staff tecnico è sempre piacevole perchè sono tutti ragazzi ed uomini eccezionali.

 

Missione compiuta.Vittoria e differenza canestri conquistata.Concorda il nostro ragionamento: la Viola sembra una squadra che se galvanizzata può vincere contro chiunque e conquistare qualsiasi obiettivo?

 

Eravamo consci che avremmo dovuto affrontare una partita fondamentale. Durante la settimana ho visto un lavoro egregio da parte di tutti, giocatori e staff tecnico, con una scientifica preparazione tecnico-tattica e un impegno serio e costante. Il risultato si è visto ieri. Grande intensità, grande difesa e soprattutto i ragazzi hanno saputo interpretare al meglio sul campo le proiezioni del coach, sia in attacco che in difesa. Io lo avevo detto alla vigilia. Ieri è iniziato un anticipo del play off, con gare ad alta intensità ed importanza che ci vedrà impegnati fino alla fine dell’anno. La Viola ha caratteristiche tecniche e fisiche tali che possiede tutte le carte in regola per arrivare in fondo (con tutti gli scongiuri del caso).

 

Un super Agosta, un Gambolati straordinario ma non solo.La squadra dopo il restyling di metà campionato sta uscendo finalmente fuori allo scoperto?

 

La squadra ha avuto necessità di rodaggio, di diventare un gruppo e conoscersi anche cestisticamente, chiaramente soprattutto a seguito dei cambi in corsa che sono avvenuti durante la stagione. Ieri Agosta su tutti ma la mia impressione più positiva è stata quella di vedere una squadra che ha avuto subito un impatto positivo sulla partita, ha lottato su ogni pallone con un’intensità difensiva che è derivata da una voglia di vincere di un gruppo che, consapevole di affrontare una partita decisiva, ha saputo giocare da grande squadra e non perdere mai la bussola.

 

Arriva Agrigento.Da reggino cosa si sente di dire agli appassionati del basket?

 

Beh, domenica arriva la prima della classe e pertanto la Viola ha senza dubbio bisogno (come ogni gara) di avere al suo fianco un pubblico festoso, appassionato e partecipe, come solo il pubblico di Reggio sa fare. Ma è anche un invito a sostenere la squadra sempre, fino alla fine della stagione visto che siamo alle porte del play off, dove ogni partita sarà una finale. Sostenere una squadra e una società che, grazie all’impegno personale del Presidente Muscolino e di tutti i dirigenti, cerca di dar lustro ad un nome storico come la Viola e soprattutto rappresenta, in tutta Italia, una Regione. come la Calabria e l’intera città di Reggio. Comunque noi abbiamo dei tifosi eccezionali che ci seguono anche in trasferta e io personalmente li ringrazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons