5 EURO PER VEDERE LA VIOLA

Il momento di classifica è complicato, la società chiede l’aiuto della Reggio Calabria sportiva

Lo scenario è complicato, complicatissimo.

La Viola Reggio Calabria ha ripreso gli allenamenti in vista dell’ostica sfida domenicale al PalaCalafiore contro la Orsi di Tortona.

Lo storytelling del campionato rischia di diventare pericoloso e con risvolti “horror” per la truppa di Antonio Paternoster reduce dalla sfida persa sul campo del forte Ferentino.

Uscire dalla zona PlayOut appare, dopo la sconfitta subita contro gli amaranto, impresa praticamente impossibile.

Sono rimaste solamente sei gare da giocare: tre in casa contro Tortona, Latina e Scafati e tre fuori da giocarsi in casa di Treviglio, Trapani e Legnano.

La Viola vista in quel di Ferentino ha mostrato segnali di ripresa: l’inserimento di Rossato appare una ottima carta in più, le percentuali al tiro hanno permesso ai calabresi di giocarsi la gara punto a punto ma, il finale, rocambolesco ed imprevedibile ha sorriso al Ferentino bravo nel resistere ad una compagine, quella nero-arancio, abbastanza “piccola” nel pitturato per poter competere contro la batteria formata da Gigli, Raymond e Gigli.

Marcus Gilbert, ex di turno, ha sbagliato la tripla del pareggio a poco più di un minuto ma resta un giocatore fondamentale per la salvezza dei reggini.

Alan Voskuil ha giocato tra alti e bassi: al momento non c’è nessun movimento in cantiere per i reggini che hanno ancora l’opportunità di operare sul mercato in vista di una sempre più possibile post-season.

La notizia principale della settimana è la clamorosa vittoria di Agropoli sul terreno amico contro la Mens Sana Siena.

Il 76 a 75 per gli atleti di Alex Finelli riaprono ufficialmente la corsa per evitare l’ultimo posto che, al termine della stagione significherà retrocessione in Serie B diretta.

Dopo dodici sconfitte in sequenza, tutti gli addetti ai lavori o quasi davano per spacciata la compagine del Cilento: oggi, a due punti dai “cugini” di Scafati ed a quatto dalla Viola Reggio Calabria, Santolamazza e soci appaiono come una squadra che ha ancora qualcosa da dire in questo torneo.

La Viola, dal canto suo, deve pensare al proprio operato provando ad ottenere il miglior risultato possibile al momento: arrivare al terz’ultimo posto significherebbe giocare il primo turno di PlayOut con il fattore campo a favore.

La formula della post-season è dura e molto competitiva: si giocherà al meglio delle cinque gare dove tutto potrà succedere.

Dal girone Est si registra un cammino imprevedibile delle candidata al PlayOut: il girone parallelo potrebbe costringere alla sfida salvezza alcune formazioni insospettabili. Recanati e Forlì, team dove militano rispettivamente gli ex Viola, Erik Rush ed Ogo Adedboye stanno duellando per fuggire dall’ultimo posto.

Jesi, Piacenza a quota 22,Udine di Coach Lardo risiede con Ferrara a venti punti accanto ad Imola e Chieti a quota 18.

La corsa appare dura e competitiva: si inizia domenica.

La Viola deve provare a stupire contro un team in formissima: la Orsi Tortona di Demis Cavina sta volando alto in questo torneo e la sconfitta subita tra le mura amiche nel girone di andata appare soltanto un ricordo lontano.

LA NOTA DEL CLUB La Viola chiama a raccolta il popolo neroarancio. Per l’importante gara di campionato al PalaCalafiore contro Orsi Tortona, che si giocherà domenica prossima 19 marzo alle ore 18:00, la società ripropone la promozione dedicata ai suoi tifosi, portando il costo dei biglietti a 6 euro per la Tribuna numerata e a 5 euro in tutti gli altri settori del PalaCalafiore. I ragazzi e le ragazze under 18 entreranno gratis.

La prevendita dei tagliandi è iniziata oggi e durerà fino a sabato 18 marzo presso il 3 Store di corso Garibaldi, angolo Inail Calopinace. Nel giorno della partita i biglietti potranno essere acquistati al botteghino del PalaCalafiore, a partire dalle ore 16.

Riempiamo il palazzetto e sosteniamo i nostri ragazzi!

Show Buttons
Hide Buttons