B Dil: Alcaro Group Catanzaro pronta per l’ultima del 2010 al Pala Pulerà: in arrivo il Basket Club Ragusa

squadra reduce da una doppia sconfitta contro Bernalda e Martina Franca (quest’ultima maturata all’over time) e in cerca di un’affermazione che le permetta di dare uno scossone ad una classifica che la vede attualmente in undicesima posizione con 8 punti. I siciliani presentano caratteristiche simili ai cussini: la formazione eblea è stata infatti protagonista di una prima parte di campionato alquanto discontinua riuscendo a centrare solo 4 vittorie nelle gare fin qui disputate e tutte contro dirette concorrenti (in casa contro Ceglie, Bari e Melfi e in trasferta sul campo del Bernalda). Neo del sodalizio del presidente Aggius Vella è poi la mancanza di sostanza sotto i tabelloni con lotte impari a rimbalzo per le quali l’unico 5 di ruolo è Andrea Vani, laziale di 205 cm classe ‘84 ex Benevento in C Dil-girone F. Una squadra “bassa” quindi che soffre molto le difese “fisiche”, che cerca di sopperire alla mancanza di centimetri con la velocità ma che non brilla neanche in attacco piazzandosi al terz’ultimo posto con 675 punti realizzati. Vero è che i bianco-azzurri non stanno attraversando uno dei momenti migliori. Out in seguito all’infortunio avuto nella gara del 14 Novembre scorso contro la Mens Sana Campobasso è uno dei giocatori chiave di questa squadra, vale a dire il play Mattia Terrana sostituito dal riconfermato classe ’86 Flavio Parrino. Per l’incontro di Catanzaro però il trainer ragusano scioglierà solo alla fine la riserva sul giocatore che, si apprende dall’ufficio stampa degli eblei, in settimana non si è allenato a causa di un mal di schiena; al suo posto potrebbe entrare il giovanissimo Giulio Casale, play classe ’91. Migliori giocatori della squadra sono i riconfermati Sorrentino, Alessandro e Andrea. Il primo, guardia classe ’86 nonché capitano dei siciliani, viaggia ad una media di 13.7 punti/partita staccando il secondo, anch’egli guardia ma classe ’90, di un punto (12.7 punti/partita). Coach Recupido può contare anche sull’esperienza di Marco Blanda, guardia-ala classe ’77 anch’egli riconfermato in casacca bianco-azzurra, e dell’ala Marcello Giordo, classe ’79 proveniente dal Moncalieri S. Mauro nel girone A della B Dil. A completare il roster i giovani classe ’91 Carmelo Mammana (play-guardia), Matteo Di Stefano (ala) e la sedicenne guardia Giorgio Canzonieri. Pochissimi acquisti quindi per il Basket Club Ragusa che punta alla salvezza e che arriva a Catanzaro conscia del divario tecnico esistente con i prossimi avversari che si traduce in classifica in 4 punti. Due vittorie che però equivalgono alla differenza fra la quarta posizione dei giallo-rossi costantemente a ridosso delle zone altissime e l’undicesima posizione dei ragusani. Per l’incontro di questa sera coach Restivo condivide con il collega qualche dubbio riguardante, dal canto suo, le presenze di Mlinar e le condizioni di Fevola. Così come successo domenica scorsa, l’allenatore catanzarese deciderà sull’impiego del n. 7 solo alla fine in vista anche della prossima importante gara in casa della Liomatic Viola RC. Danilo Fevola è invece reduce dal colpo alla caviglia accusato nella gara di domenica scorsa durante uno scontro di gioco, colpo che però non ha impedito al giocatore di rientrare in campo, seppur sofferente, nei minuti finali e decisivi del match. Nonostante le differenze oggettive i giallo-rossi sanno però che non bisogna sottovalutare un avversario, soprattutto quando questo non ha nulla da perdere, e che potrebbe rivelarsi come successo con il Cus Bari più ostico del previsto. D’altronde capitan Cattani e compagni, nell’ultima gara interna di questo 2010, intendono conservare l’imbattibilità casalinga, salutare il proprio pubblico nel migliore dei modi per riabbracciarlo poi il 9 Gennaio e festeggiare il riconoscimento ottenuto dalla Società Pallacanestro Catanzaro, premiata su proposta dalla Federazione, durante la festa provinciale 2010 del CONI tenutasi venerdì scorso. Palla a due alle ore 18:00 con la direzione di gara affidata ai Sigg.ri Simone Somensini di Manerba del Garda (BS) e Michele Leoni Orsenigo di Cantù (CO); osservatore sarà il Sig. Giovanni Attard di Priolo Gargallo (SR).

Fra le tre squadre del podio, il penultimo turno dell’anno riserva un impegno in trasferta solo alla Liomatic Viola RC che viaggerà alla volta di Martina Franca mentre l’Accademia Britannica CB ospiterà la Granoro Corato e l’UPEA Capo d’Orlando la MiaCard Basket Ceglie. Le altre sfide in programma saranno BBC Group Bernalda – Soavegel Francavilla,  Basilicata Melfi – Mens Sana Campobasso e lo scontro di bassa classifica tra  Peugeot Benevento – Chimica D’Agostino Bari.

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons