B Femminile: l’Indomita cade a Priolo

quella leadership in classifica difesa strenuamente dall’inizio del campionato. L’impegno contro le siracusane, giovane vivaio della prima squadra militante in serie A, non era certo dei più agevoli in modo particolare per una squadra come quella calabrese che dopo la pausa festiva sembra aver perso quello smalto che l’ha contraddistinta fino a Dicembre. Formazione di domenica in domenica rimaneggiata per malanni di stagione o impegni professionali ma anche e soprattutto allenamenti non costanti e al completo sono fra le cause che hanno determinato la seconda sconfitta stagionale delle ragazze di coach Righini. Anche sabato sera l’allenatore bianco-azzurro non ha potuto schierare Cosentini reduce da attacco febbrile e ha dovuto rinunciare alla presenza di Galati rimasta a Catanzaro per impegni professionali. Di fronte una squadra che seppur leggermente inferiore fisicamente, può vantare la presenza di buoni talenti giovanili di livello nazionale (Milazzo fra tutte autrice di 27 punti) e che dopo due sconfitte consecutive ad inizio campionato ha trovato il giusto ritmo infilando una striscia positiva che sabato ha raggiunto le sette vittorie consecutive. Poco da fare per l’Indomita che ha iniziato a subire le iniziative delle padrone di casa già dal primo quarto chiudendo i primi tre tempi con uno svantaggio via via maggiore che al 30’ ha toccato i 22 punti (52-30). L’attacco catanzarese non ha potuto contare sul solito apporto di Dublo e Coluccio, apparse in evidente difficoltà, mentre in doppia sono arrivate le sole Pessolano (11) ed Esposito (10). “Ma la gara non è stata completamente negativa” – il commento di coach Righini – che ha ricevuto, così come successo domenica scorsa, buone indicazioni da Valentina Fregola ed ha ritrovato la combattiva Nicoletta Siciliano, autrice di un discreto bottino di punti (9) ma soprattutto di una prova tutta grinta in difesa. In questo modo le ragazze calabresi sono riuscite ad aggiudicarsi almeno l’ultimo parziale riducendo lo stacco al 40’ a 16 lunghezze (66-50). La settima vittoria consecutiva ha permesso alla squadra di coach Coppa di attestarsi al termine del girone di andata in seconda posizione proprio a pari punti (16) con l’Indomita. Indomita che, complice la facile vittoria dell’Azzurra Patti contro l’Odisseus ME, perde la leadership in classifica pur chiudendo la prima parte di stagione in maniera positiva con 8 vittorie sulle 10 gare disputate e guardando ora al girone di ritorno che avrà inizio domenica prossima con la sfida casalinga contro la Cestistica Ragusa.

TROGYLOS PRIOLO – INDOMITA CATANZARO 66-50

(14-8, 32-18, 52-30)

TROGYLOS PRIOLO: Guerri 8, Oddo 8, Vinci, Milazzo 27, Terranella 3, Arena, Muratore 12, Accolla 6, Quardarella 2, Tripoli, Scerra, Cassarino. Coach: Salvo Coppa

INDOMITA CATANZARO: Astorino 2, Pessolano 11, Coluccio G. 7, Dublo 8, Amendola, Siciliano 9, Fregola 3, Cosentini ne, Esposito 10. Coach: Nando Righini

ARBITRI: Gianluca Centorrino di Venetico (ME) e Pasquale Vitale di Messina

 Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons