Baskettopoli, è iniziato il processo

 

 

Tutto iniziò da Reggio Calabria e dalla partita d’esordio in campionato tra Audax Reggio Calabria e New Team Crotone.

Così racconta la leggenda, così abbiamo raccontato..

Parliamo chiaramente del processo baskettopoli nato dopo le clamorose dichiarazioni e denunce dell’arbitro reggino Alessandro Cagliostro.

Sono ben trentacinque gli imputati, tra cui gli ex vertici del settore commissari speciali Giovanni Garibotti, Alessandro Carlo Campera, Giovanni Battista Montella e Massimo Cuomo.

E partita nell’aula “bunker” di Reggio Calabria, l’udienza preliminare dell’attesissimo processo “Baskettopoli”, che vede alla sbarra soggetti che avrebbero fatto parte di un sistema di controllo dei campionati di serie B e C dei Dilettanti, in cui una presunta organizzazione avrebbe stabilito a tavolino l’esito di alcune partite dei campionati minori, per indirizzare a proprio piacimento il risultato delle gare ma soprattutto un meccanismo di promozione e retrocessione degli fischietti della lega semi-pro della palla a spicchi.

 

Oltre a Garibotti, Campera e Montella, alla sbarra vi sono altri trentadue soggetti: Pietro Cosimo Andrisani, Pietro Alampi, Federico Bondi, Maurizio Croce, Gianfranco Fumagalli, Matteo Garibotti, Loris Gigli, Felice, Ezio Licari, Alessandro Lucibello, Potito Maggiore, Adolfo Marchis, Raymond John Marschalek, Gianluca Massai, Giovanna Matteini, Claudio Mioni, Graziano Monteleone, Pasquale Negrini, Alfio Nelli, Angelo Ometto, Maurizio Patrone, Daniele Perlasca, Vincenzo Piccione, Giuseppe Puccini, Francesco Quattrone, Alessandro Rosi, Andrea Ruaro, Giuseppe Salmoiraghi, Michele Saracino, Alfonso Silvestri, Antonello Tocco, Sergio Torchio.

 

Dopo la costituzione delle parti, è stato l’avvocato Carlo Morace a richiedere al Gup Francesco Petrone lo spostamento del processo per incompatibilità territoriale. Secondo Morace il processo andrebbe spostato da Reggio Calabria a Roma, perché sarebbe proprio Roma la sede dove gli inquirenti avrebbero indicato l’inizio, la costituzione, della presunta associazione criminale. All’eccezione formulata da Morace si sono associati gli altri collegi difensivi.

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons