Baye- gor Fall vuole dare il massimo nella famiglia Jbl

Tante stagioni con la maglia della sua città nella massima serie del Campionato Senegalese poi, Baye-gor decide di approdare nel vecchio continente.
In Francia gioca alcune stagioni prima di trasferirsi in Italia.
Dopo Yande(adesso a Ostuni),Billy(stella della Vis e pluricampione dei campionati regionali), tocca a te.Cosa ti aspetti dal tuo primo campionato in Italia?

R:Sono convinto che possiamo fare bene in questo campionato e allo stesso tempo divertirmi al fianco del mio vecchio amico Fabio Pirillo.
L’unico problema è la mancanza che sento di due persone speciali con le quali ho condiviso i primi passi sui campi catanzaresi, Piero Masci e Roberto Rizzo.

Rispetto ai tuoi “parenti” Fall, si dice che tu sia molto più tecnico e meno fisico.Cosa ne pensi?

R:Hai ragione, Yande e Billy hanno dei mezzi fisici fuori dal comune e sicuramente superiori ai miei anche perchè erano 7 anni che non svolgevo attività fisica, quindi è normale tutto ciò.Sul lato tecnico parlerà il campo.

Parlaci del gruppo Jbl, come e quanto state lavorando?

R:Col gruppo stiamo lavorando davvero duro con coach Simona Pronestì, il clima all’interno della squadra è molto buono, posso dire che la JBL è una grande famiglia, che ha nell’aiuto a crescere dei giovani un punto fondamentale.

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons