Chiamatela pure MarVis

.

 

Innanzitutto, che partita hai vissuto a Trapani?

“E’ stata una partita molto sentita.

A livello emotivo molta tensione,repressa,ma molta tensione che s’è cercato di smorzare con sorrisi e battute ironiche.

Ho avvertito molta voglia di tentare,di provarci e perchè no,di poter arrivare da parte dei ragazzi.

Ho visto una Vis combattiva e che ha tenuto testa ad un colosso come il Trapani.Il piccolo Davide ha creato delle belle difficoltà al grande Golia.”

 

Un anno di Redel ,un anno di soddisfazioni.I ricordi di Womack e Fall sono ormai lontani ti saresti mai aspettata una stagione così ricca di entusiasmo?

 

Un anno davvero fantastico,con molte sfaccettature.Tante difficoltà durante la stagione,portate da pesanti infortuni e mancanze,ma sempre con molta grinta e forza di volontà nell’affrontare tutto e superarlo.

Womack e Fall, per quanto mi riguarda, sono e saranno sempre dei portabandiera di risultati importanti.Cuore,anima e una grandissima forza di volontà!

I ragazzi hanno continuato il lavoro fatto nella passata stagione,cercando di mantenere l’impegno preso e migliorando in modo palese la loro “presenza sul campo”. Si è creata una vera squadra ,una vera “famiglia”. Ognuno di loro ,stà dando tutto per tutti.Non si gioca più ,tendenzialmente da singolo,ma si gioca da squadra,e ciò si vede.I risultati parlano più di tutto. I ragazzi sono i primi a credere in ciò che fanno e tutti noi (parlo da super tifosa,prima che da collaboratrice) crediamo in tutti loro,nessuno escluso.

 

Come ti sei avvicinata al mondo Vis?

 

Mi sono avvicinata alla Vis quasi per caso,ma al basket ci sono sempre stata vicina di riflesso (grandepassione di mio fratello minore).

Ho iniziato a seguire delle partite e pian piano da semplice spettatrice ho preso a cuore il progetto di questa piccola società che vedevo ambiziosa e combattiva. Conferme datemi dai grandi risultati raggiunti in così pochi anni.

Così,da grande sognatrice,quale sono anche io,ho deciso di dare un supporto in modo costante ,prima come tifosa e poi come addetta alla comunicazione, possibilità offertami da Luigi ,che ha sempre creduto nelle mie capacità organizzative e creative.

 

Mercoledì sarà bagarre.A tuo avviso Cavalieri e soci possono ancora sorprendere?

 

Mercoledì,ce la giocheremo fino all’ultimo secondo!

Io credo che possiamo davvero raggiungere una bellissima meta…il colosso potrebbe,per la prima volta crollare.

Credo fermamente nei ragazzi e nel lavoro che il coach ha fatto durante l’arco di tutta la stagione.

Siamo piccoli ma la volontà può renderci grandi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons