COACH BOLIGNANO:”LA VIOLA E’ IMPORTANTE PER LA CITTA’ PIU’ DEI MONUMENTI E DELLE VIE PRINCIPALI

Di Giovanni Mafrici – Con i medesimi colori(il nero e l’arancio) ha portato in alto la Gessi Borgosesia nel campionato di Serie B sfiorando la finale PlayOff. Dopo la sua conferma in Piemonte, il Coach pensa anche alla “sua” Viola: “Queste notizie pesano tantissimo su tutti noi. Dispiace nei modi, nei tempi ed in tutto: sapete quanto è importante la società per il mio percorso da giocatore delle giovanili e da allenatore. Fa male sapere che nella prossima stagione la Viola debba addirittura partire daccapo come nel 2009. La Viola fa parte della città come ne fanno parte i monumenti e le vie principali: una Reggio senza la Viola è un colpo al cuore”.

Trofeo del Mediterraneo? “Lavoro apprezzabile del Comitato Regionale. Il segreto non sta in quel che fa il Comitato Fip che fa da supporto ma non può sostituirsi alle società. Le società son poche o probabilmente non lavorano in condizioni adeguate. Ci sono mille problemi ma lo sappiamo, prenderne atto e partire sapendo che mancano determinati elementi: non è importante avere il campo regolamentare ma lavorare sulla tecnica e sui fondamentali. Il segreto è la formazione degli allenatori”.

[wpdevart_youtube]SQe8FjfmOmI[/wpdevart_youtube]

 

Show Buttons
Hide Buttons