Comunicato Stampa Nuova Jolly

 

 

Il Comunicato

La nuova Jolly apre ufficialmente i battenti per la stagione agonistica 2013-2014. Un progetto rinnovato sotto tanti punti di vista ed impreziosito dalle tante collaborazioni. Presso la splendida cornice dell’ E’ Hotel, si è tenuta la conferenza stampa alla quale hanno preso parte il Team Manager della società Assigeco Casalpusterlengo, Giovanni Sabbia; il dirigente della Asd Vis Reggio, Luigi di Bernardo, il nuovo allenatore della prima squadra maschile della Nuova Jolly, Andrea Padovan; il presidente nero arancio Giuseppe Vozza e la dirigente Romana Pirillo.

 

Ad iniziare la serie degli interventi, il Team Manager della Assigeco Casalpusterlengo, Giovanni Sabbia, il quale ha dichiarato: “Come Assigeco quest’anno avremo il piacere e l’onore di avere Valerio Costa a disposizione per il nostro settore giovanile ed anche per la prima squadra. Da qui è nata questa collaborazione che vede noi e la Nuova Jolly Reggio Calabria cooperare per i settori giovanili. Avevamo bisogno di una partnership importante nel Sud Italia per ampliare la nostra zona di reclutamento ed abbiamo trovato nella Nuova Jolly una società seria ed attenta per i settori giovanili. È nato dunque questo progetto che si concretizzerà durante le prossime stagioni, attraverso mini-raduni che faremo a Reggio Calabria. Una collaborazione che non si fermerà soltanto qui, ma anche con una collaborazione tecnica, con il nostro allenatore che con l’allenatore della Nuova Jolly che avranno modo di scambiarsi le idee e crescere assieme”.

Da una collaborazione all’altra. Dopo Casalpusterlengo è intervenuta la Vis Reggio Calabria, rappresentata dal dirigente Luigi Di Bernardo: “Abbiamo avuto finalmente, quest’estate, con la Nuova Jolly l’opportunità di ragionare assieme, dopo che è da un paio d’anni che ci sono stati ammiccamenti con Romana. Ragionare su un qualcosa di fondamentale per quella che è la pallacanestro a Reggio Calabria. Probabilmente due anni fa sarebbe stato prematuro però l’importante è avere avviato questo percorso che nel tempo ci potrà portare a creare un progetto importante e duraturo, anche per quel che riguarda il settore giovanile. Puntiamo ad affermarci anche fuori dalla Calabria con anche la supervisione della Assigeco, realtà super in campo nazionale”.

Si è poi passati alla presentazione del nuovo capo allenatore della Nuova Jolly, Andrea Padovan. Per lui si tratta di un ritorno a Reggio Calabria, dopo che lo stesso ha vestito la maglia del Cap per 7 stagioni nella sua carriera cestistica: “E’ un vero piacere per me tornare a Reggio Calabria, la mia seconda casa. Mia moglie è di Reggio Calabria ed ho vissuto qui anni bellissimi con il professore Melara, qualcosa davvero di difficile da dimenticare. Per me non è una novità esserci e ringrazio la famiglia Vozza per questa opportunità e l’ho colta al volo. Sono molto felice e so che la società ha concluso un ciclo di formazione dei giocatori e quest’anno ne riapre un altro nuovo. Spero davvero di essere all’altezza della situazione”.

 

E’ stata poi la volta del massimo dirigente della Nuova Jolly, Giuseppe Vozza, che dopo avere ringraziato i presenti ha dichiarato: “La crescita dei ragazzi, attraverso lo sport ed un ambiente sano, è da sempre stato il nostro obiettivo. Speriamo di produrre ancora dei piccoli campioncini per dare visibilità alla nostra città, che merita tutto questo”.

Successivamente è intervenuta la dirigente Romana Pirillo: “Quest’anno la Nuova Jolly collaborerà con Casalpusterlengo e si tratta di una vera gratifica per tutto il nostro lavoro svolto negli anni. Si è chiuso un ciclo e quest’anno se ne riapre uno nuovo. Disputeremo il campionato di C Regionale, al fine di fare crescere e continuare ad investire sui i nostri giovani, sotto la supervisione del capo allenatore Padovan, che seguirà anche le selezioni Under 17 ed Under 19. Per il campionato di DNC abbiamo realizzato la collaborazione con la Vis Reggio dove giocheranno i “nostri” Claudio Vozza, Riccardo Costa e Pasquale Tramontana, insieme alla preparatrice fisica, Roberta Vozza. Ci sono anche altre collaborazioni in atto con la Target di Serie D, con il Bagnara e la Jumping per i settori giovanili e minibasket; Basket Pellaro e Pantera Rosa per il progetto giovanile femminile e la Hollirip Jolly Girls, che quest’anno disputerà nuovamente la C Femminile, sotto la guida del confermato coach Davide Arillotta, dopo avere sfiorato la promozione in B”.

Nel suo intervento inoltre, la dirigente Pirillo ha sottolineato anche il problema relativo alle tasse per l’utilizzo degli impianti comunali: “E’ una situazione difficile. Una nota dolente poiché ci ritroviamo con le tariffe per gli impianti aumentati di quattro volte. In ogni caso la Nuova Jolly si farà sempre carico per come ha sempre fatto e per questo ringrazio mio marito, il presidente Vozza, perché dal ciclo che abbiamo concluso, siamo riusciti a formare giovani che già a 18 anni possono militare in categorie importanti e non abbiamo mai tralasciato neppure la formazione extrasportiva, stando sempre vicini alle famiglie. Tornando alla questione impiantistica, siamo in attesa di alcune riposte per alcuni palazzetti di Reggio Calabria ed è giusto, dopo averli pagati di tasca nostra con le nostre tasse, che tutti ne possano usufruire. Sarà possibile anche che scenderemo in piazza a manifestare il nostro disappunto, finché non verremo ascoltati”.

Coinvolto inoltre “l’azzurro di casa Jolly” Valerio Costa che ha definito: “Esperienza indimenticabile all’Europeo. Abbiamo ottenuto con tanti sacrifici un quarto posto, sufficiente per strappare il pass dei mondiali di Dubai. Ringrazio la mia società ed i miei genitori che mi hanno dato l’opportunità di proseguire la mia crescita, affidandomi alla Assigeco, realtà importante dove ho la possibilità di confrontarmi con quelli che sono tra i migliori giocatori d’Italia”.

In conclusione è intervenuto anche il Delegato del CONI Provinciale, Antonio Laganà: “La dirigente Pirillo meriterebbe una statua per il grande lavoro che effettua sui giovani, i futuri dirigenti ed amministratori di una città. La situazione campi? C’è un disastro e noi lo stiamo combattendo. Faremo di tutto. Siamo stati ricevuti dai Commissari con i quali stiamo cercando di raggiungere degli obiettivi. Non si può pensare che un impianto sportivo, dove c’è un terzo operatore, è un servizio alla persona. Il Comune mette a disposizione un impianto, neanche un bell’impianto, e poi ci aumenta le tariffe dicendo che si tratta di un servizio alla persona. La battaglia non è ancora finita e sono carico per esporre le mie idee che sono anche le stesse del CONI Regionale e Provinciale”.

Fabrizio Cantarella –Resp. Ufficio Stampa Nuova Jolly–

Comunicato Stampa Nuova Jolly

Di seguito il commento post gara della dirigente Romana Pirillo

 

“La Nuova Jolly non può vincere. Non è stata una partita bella: il clima era quello giusto da derby, con molta tensione in campo da ambedue le parti. Purtroppo ci sono stati molti errori da parte nostra, dettati più che altro dal nervosismo e dalle poche indicazioni e strategie della panchina, soprattutto quando ci siamo trovati sul -2, nonostante quanto era accaduto in campo. Si vince e si perde, è logico, ma non è concepibile rivedere lo stesso ancora una volta. I ragazzi si sono ritrovati a giocare gravati di 20 falli di squadra nei primi due quarti, per poi chiudere con un totale di 34 falli commessi contro i 17 sanzionati alla Cestistica. È normale che i ragazzi perdano il controllo. Addirittura, mentre stavamo rimontando, è stato fischiato un tecnico a Vozza, perché dopo un canestro ha perso la palla che gli era caduta vicina, e l’ha posata a terra (appoggiata e non lanciata).

Vogliamo fare ‘pallacanestro’ e credo sia difficile farlo in questo modo. Abbiamo perso partite anche di un punto contro squadre costruite per il salto di qualità, ma gli arbitri sono stati bravi: niente da dire. Così però non si può giocare, perfino i genitori sugli spalti erano indignati e ci hanno chiesto il filmato della partita, perché sconcertati.

I nostri ragazzi sono stati bravissimi. Al rientro dagli spogliatoi si sono dimostrati eccezionali e, da veri leoni, hanno ricucito il gap da -15 a -2. A quel punto ci è stato annullato il canestro del pareggio per uno sfondo inesistente chiamato a Suraci, seguito poi da due falli consecutivi fischiati a Dario Costa che gli sono costati l’uscita dal campo per 5 falli. Poi sono ancora fuori per 5 falli anche Tramontana e venuto, mentre i vari Riccardo Costa, Valerio Costa e Suraci, tutti gravati da 4 falli. Cos’è? All’improvviso non sappiamo più difendere? Non è davvero possibile riuscire a dire di ‘mantenere la calma’ tanto ai ragazzi quanto ai genitori”.

 

Fabrizio Cantarella – Uff. Stampa Nuova Jolly Basket

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons