DNC: Derby incerottato, vince l’Assitur Planet

 

Un derby viziato dalle infermerie piene quello che ha tenuto banco nella 16^ giornata del campionato DNC – girone H. L’Assitur, già senza Zofrea, ha perso in partita anche Mercurio (infortunio alla caviglia) e ha dovuto fare i conti con Scuderi in precarie condizioni fisiche e Rotundo che ha subito un colpo alla spalla. Sponda Redel, gli assenti eccellenti sono stati Zampogna e Gjinaj, in panchina solo ad onor di firma.

Al fischio di inizio coach Chiarella schiera Scuderi, Carpanzano, Ippolito, Cattani e Fall; coach D’Arrigo risponde con Marseglia, Saccà, Pellicanò, Vazzana e Grasso. La Planet si adegua subito al gioco degli avversari, mancano nella prima parte di gara brio e velocità che contraddistinguono oramai le uscite dei giallo-rossi. Catanzaro è sempre avanti anche se allunga nel finale di tempo (22-15), la Vis insegue sospinta dalle giocate di Grasso. Un iniezione di fiducia permette ai bianco-blu di rifarsi sotto ad inizio secondo quarto. Vazzana, Pellicanò e Marseglia firmano il parziale di 0-9 concluso dalla tripla dell’ex Pellicanò che spinge Reggio in avanti (22-24). Un vantaggio effimero ben presto annullato dall’incisività di Fall e Salvadori che a 2’ dalla fine del secondo periodo lanciano nuovamente i padroni di casa sul +9 (36-27). Un nuovo mini-break di Saccà, Stracuzzi e Grasso permette alla Vis di avvicinarsi agli avversari (36-32) ma l’ultima tripla di Carpanzano ristabilisce le distanze sul 39-32 all’intervallo lungo. Nel terzo periodo, l’allungo determinante dei giallo-rossi. La Planet prende il largo nonostante le tante assenze iscritte a ruolo a cui si aggiunge anche quella di Fall gravato da falli. E’ un’Assitur che poco concede agli avversari chiudendo in difesa i tentativi ospiti di andare a canestro (4/8 da 2 pt e 2/5 da 3 pt per i reggini) e indovinando buone soluzioni al tiro (9/15 da 2 pt e 3/9 da 3 pt). La Vis mantiene un distacco inferiore alla doppia cifra fino a metà tempo quando Carpanzano sfrutta l’ennesima palla recuperata trasformandola nel canestro del +10 (49-39). A poco serve il time-out chiamato da coach d’Arrigo: al rientro i giallo-rossi non mollano l’ acceleratore chiudendo al 30’ con la tripla allo scadere di Carpanzano (69-52). Ultimo quarto da ordinaria amministrazione e stacco che rimane invariato al suono finale della sirena (86-69) che regala alla Planet la quinta vittoria consecutiva e alla Vis RC il non invidiabile tris di sconfitte.

Un’Assitur che ha potuto contare, accanto all’MVP del match Cattani (20), sulla serata positiva di Carpanzano (18), Salvadori (13), Ippolito (10 punti e 12 rimbalzi) e del solito Fall (15 punti e 10 rimbalzi), quest’ultimo limitato però dalla propria situazione falli. Per la Redel tre gli uomini in doppia cifra: Grasso (17), Pellicanò (17) e Marseglia (10) autori di 44 punti sui 69 di squadra.

Terzo confermatissimo posto in classifica per i giallo-rossi che ora affronteranno il doppio turno esterno contro le messinesi CUS e Amatori; nona posizione per la Redel impegnata sabato prossimo in casa contro il fanalino di coda Basket Club Paternò.

Questi gli altri risultati della quinta giornata del girone di ritorno: Nuova Jolly RC – Cestistica Gioiese 93-73, Amatori Basket Messina – Nuova Pall. Marsala 82-71, Basket Club Paternò – CUS Messina 52-77, Formaitalia Acireale – Gaudium Basket Canicattì 91-69; turno di riposo per Pol. Basket Gela.

ASSITUR PLANET CATANZARO – REDEL VIS REGGIO CALABRIA 86-69

(22-15, 39-32, 69-52)

CATANZARO: Rotundo 2, Carpanzano 18, Mercurio, Salvadori 13, Ippolito 10, Scuderi 4, Palazzo 4, Cossari, Cattani 20, Fall 15. Coach: Danilo Chiarella

REGGIO CALABRIA: Saccà 9, Zampogna ne, Grasso 17, Vazzana 8, Marseglia 10, Pellicanò 17, Semeraro 2, Gjinaj ne, Stracuzzi 4, Cedro 2. Coach: Gaetano D’Arrigo  

ARBITRI: Gianpaolo Ferraro di Ragusa e Stefania Perrone di Augusta (SR)

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons