DNC: Sconfitta interna per l’Assitur, CUS troppo forte

 

La squadra catanzarese non riesce a dare continuità alla doppia vittoria esterna maturata rispettivamente sui campi di Canicattì e Redel Vis RC. Al Pala Pulerà la compagine allenata da coach Pippo Sidoti si conferma vera forza del campionato, squadra molto fisica ottimamente diretta da un playmaker (Tindaro Gullo, classe ’86) capace di lasciare il segno. I problemi accusati in settimana da Scuderi e Ippolito (allenamenti ridotti per entrambi) hanno reso più problematico il reggere almeno il ritmo degli avversari. Chiare le dichiarazioni di coach Chiarella arrivate a fine partita a mezzo ufficio stampa giallo-rosso “mi aspettavo questa differenza fisica, noi abbiamo sofferto più del dovuto viste le precarie condizioni fisiche di Scuderi ed Ippolito. Loro oltre ad essere grossi fisicamente sono anche molto bravi e si conoscono a memoria. Noi da parte nostra abbiamo dato tutto quello che era nelle nostre possibilità giocando con tutti gli effettivi, che è bene ricordarlo sono tutti under, mi dispiace per i nostri tifosi che sono venuti in massa al palazzetto, avremmo voluto ripagarli con una vittoria, cercheremo di farlo subito da domenica prossima”. Il CUS, in campo al fischio di inizio con Gullo, Mercante, Riva, Sereni e Contaldo, ha guidato la gara fin dalle prime battute. I giallorossi, schierati con Scuderi, Zofrea, Cattani, Salvadori e Fall, hanno trovato  in quest’ultimo l’uomo capace non lasciare scappare gli avversari anzitempo. Coach Chiarella ha dovuto fare subito a meno di Scuderi come play già gravato al 4’ da 2 penalità; al suo posto largo al giovane Carpanzano. Al 6’ minuto i siciliani sono già sul +10 (4-14) grazie alla tripla di Riva; un 4-0 di Fall accorcia leggermente le distanze ma i peloritani scappano sul finale grazie alle triple di Gullo che chiude la prima frazione sul 10-22. Pur aggiudicandosi il secondo parziale (16-15), la distanza fra le due squadre resta incolmabile. Salvadori e Ippolito segnano dalla distanza, Cattani lancia Zofrea permettendo all’Assitur di riportare lo svantaggio al di sotto della doppia cifra (20-29). Dall’altra parte Gullo, Di Dio e Sereni ristabiliscono le distanze mandando le due squadre negli spogliatoi con il parziale di 26-37. Il terzo tempo è di chiara marca bianco-nera. Sereni, la schiacciata di Mercante e la tripla di Gullo portano gli ospiti fino al +15 (30-45). I cussini raggiungono il massimo vantaggio sul +17 (34-51) firmato da Mercante a metà quarto; poi Ippolito sfrutta la possibilità di 4 tiri liberi (fallo commesso da Cavalieri e tecnico fischiato al CUS) per riportare i suoi sul -13 (38-51). Ma sono i siciliani a dare la svolta chiudendo di fatto al 30’ sul 41-62. Ultimo quarto pura formalità, vantaggio facilmente gestibile per i messinesi e sperimentazioni per coach Chiarella che concede il campo, seppur per breve tempo, anche ai giovanissimi Cossari e Palazzo. La prima sconfitta interna dell’Assitur Planet matura con il risultato di 57-76 contro una squadra che poco ha a che fare con questa DNC. Differenze evidenti non solo fisicamente ma anche numeri alla mano: la Planet ha tirato con un 12/34 da 2pt e 3/20 da 3 pt, di contro un avversario molto più preciso che è riuscito a concretizzare maggiormente le occasioni costruite facendo registrare un 23/39 da 2 pt e 7/19 da 3 pt.  Quarto posto per i giallo-rossi a pari punti (6) con la Gaudium Basket Canicattì e ancora una volta prova in evidenza per Fall (20) affiancato da 15 punti di Ippolito. Quinta vittoria consecutiva invece per la squadra di coach Sidoti, 10 punti in classifica dietro Acireale che però non ha ancora osservato il turno di riposo.

La Planet replica domenica prossima al Pala Pulerà cercando pronto riscatto contro l’Amatori Basket Messina.

Questi gli altri risultati della sesta giornata della DNC – girone H: Amatori Basket Messina – Gaudium Basket Canicattì 64-61, Basket Club Paternò – Redel Vis Reggio Calabria 48 – 82, Formaitalia Acireale – Pol. Basket Gela 73-71, nuova Pall. Marsala – Cestistica Gioiese 63-52; turno di riposo per la nuova Jolly.

ASSITUR PLANET BASKET CATANZARO – CUS MESSINA 57-76

(10-22; 26-37, 41-62)

CATANZARO: Fall 20, Cattani 2, Zofrea 6, Salvadori 5, Scuderi 2, Ippolito 15, Carpanzano 3, Rotundo 2, Cossari 2, Palazzo. Coach: Danilo Chiarella

MESSINA: Sereni 15, Mercante 17, Gullo 16, Riva 15, Contaldo 5, Cavalieri, Di Dio 8, Sidoti, Squillaci ne, Zaccone ne. Coach: Giuseppe Sidoti

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons