Ecco a voi la Serie A,parla Marco Laganà

 

 

Marco Laganà, alla quinta panchina in serie A ed a 18 anni compiuti da pochissimo, arriva finalmente anche l’esordio: tre minuti concessi da coach Cancellieri, con un fallo commesso ed uno subìto ma, al di là di questo, tanta soddisfazione per questo momento tanto atteso e, aggiungiamo noi che ti abbiamo visto crescere, piu’ che meritato. Quant’è stata grande l’emozione quando il coach ti ha chiamato per entrare sul parquet?

Emozione tanta! Se devo essere sincero non era neanche una cosa inaspettata perché durante la settimana il coach e tutti i compagni mi hanno detto che avrei dovuto giocare! Questo e’ stato uno stimolo in più per lavorare ancora meglio in allenamento ed arrivare pronto per la partita, che purtroppo alla fine abbiamo perso per soli 2 punti!

Un punto di partenza che sicuramente ti motiverà a lavorare ancora piu’ forte in settimana per confermare quanto di buono fatto finora. Come ti stai trovando a Biella?

Certamente! Qui a Biella mi trovo benissimo! Questo sara’ il mio ultimo anno scolastico e così dal prossimo anno potrò concentrarmi mattina e pomeriggio sul mio obiettivo! Qui ho la fiducia di tutti e tutti mi vogliono bene! Sono molto contento 🙂

Una piccola curiosità: quale sarà il “pegno” da pagare per l’esordio in serie A? Bastano i pasticcini lì a Biella?

Ahahah no, a questo non ci ho ancora pensato perché purtroppo il lunedì successivo alla partita mi e’ venuta la febbre e sono chiuso in casa. Comunque già in precampionato ho portato le pizze e penso che stavolta porterò un bel vassoio di dolci 🙂

Sai bene che da Reggio ti seguiamo sempre in tantissimi ed oltre a chiederti di continuare così ora vogliamo anche i primi punti in serie A. Tu sicuramente dovrai rimanere con i piedi per terra ma noi un piccolo “grande” sogno ce l’abbiamo e te lo auguriamo: i primi due punti li vogliamo al Forum di Assago contro l’Armani Jeans il 6 Febbraio in diretta su Sky a mezzogiorno. Così magari il grande Dan Peterson in panchina esclamerà: “Well, quel Laganà lì… numero 1”.

Non ho fretta e soprattutto quando sei giovane ed entri in campo il coach non ti chiede di fare 20-30 punti come nelle giovanili, ma di tenere il campo e fare le cose utili alla squadra. So quello che posso fare e dove posso arrivare e per questo sono calmo e paziente senza fretta di raggiungere subito il mio obiettivo! Il canestro prima o poi arriverà ma sinceramente non mi importa contro chi, l’importante è che sia un canestro importante per l’andamento della partita della mia squadra. E poi se inizi a farne uno poi due poi tre e incominci a prenderci gusto, allora sì che ci si diverte!!! Hihihihihi 🙂 UN SALUTO A TUTTI e forza Biella!

Parole e “musica cestistica” di Marco Laganà !!! Forza Marco, continua così. In bocca al lupo !!!

Intervista di Nino Romeo per ReggioaCanestro.it

(La seconda foto fonte Archivio Legabasket Ciamillo&Castoria)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons