Euforia, gruppo e pallacanestro,la Botteghelle vola in finale

Feedback dalla squadra senior nei confronti di un gruppo Under 19 che ha firmato una grande impresa, violando il campo del Castrovillari ed accedendo alla finalissima di categoria. Un risultato inaspettato che premia lo sforzo dei dirigenti Musolino,Surace e La Camera e da valore ad un gruppo ristretto di atleti che sa come divertirsi e fare gruppo nella pallacanestro.L’atmosfera è euforica,vi basti pensare che nelle automobili del rientro a Reggio Calabria si impartivano corsi di balli “Latino Americani”.I ragazzi sono loro: Ivan Crea,Andrea Schiavone,Fabrizio Marrara,Santo Vazzana ed Eugenio Coppola,Tommaso De Fazio,Cristiano Capanna uniti ai più giovani ed ad un Alessandro Lucisano che, nonostante l’infortunio ha voluto presenziare accanto al proprio gruppo.

 

Il primo a parlare è Fabrizio Marrara, probabilmente il ragazzo più cresciuto complessivamente della “banda Botteghelle”:Questa vittoria la dedico ai miei compagni di squadra, perchè non sono dei semplici compagni, ma degli amici unici che hanno sempre creduto di poter arrivare fino a qui.Non c’è un vero e propio momento più bello, è stato tutto fantastico fin dalla partenza, forse il più emozionante per me quando è finita la partita ed aver capito di esserearrivati tra le due migliori squadre della Calabria sapendo che nessuno avrebbe scommesso su di noi.Sicuramente la finale sarà  un’altra bella partita. Noi venderemo cara la pelle come abbiamo sempre fatto, e vogliamo dimostrare come 7 ragazzi vogliosi di vincere possono arrivare a togliersi qualche altra bella soddisfazione.

Il braccio armato del team è Ivan Crea, talento offensivo in grado di crescere ancora a suon di canestri:”E’ stata l’esperienza più bella della mia vita senza alcun dubbio! Conoscevamo l’importanza di questa partita, e sapevamo anche che ce l’avremmo fatta solo unendoci più che mai! Questa vittoria la voglio dedicare a NOI, al Botteghelle, e a tutti quelli che non credevano nelle nostre potenzialità e nelle nostre capacità.Senza alcun dubbio uno dei momenti più belli l’ho vissuto durante il viaggio d’andata, quando il Presidente Musolino per caricarci al meglio ci ha fatto ascoltare per tre ore intere solo musica latina americana!

Una formazione sfrontata proprio come il playmaker Andrea Schiavone:”E’ difficile raccontare le emozioni provate durante la partita,un mix di timore pre-partita e grande voglia di dimostrare a tutti quello che realmente possiamo fare..la vittoria è obbligatoriamente da dedicare a tutti noi e a chi ci ha dato fiducia,vedi il Presidente Musolino e il grande Coach Surace che ci hanno permesso di vivere questa esperienza.Il momento più bello è senza dubbio l’attimo in cui senti la sirena dell’ultimo periodo e ti rendi conto di essere arrivato in finale e che abbiamo raggiunto ciò in cui speravamo.Per concludere,gli amici della Jolly hanno sicuramente qualcosa in più rispetto a noi,ma arrivati a questo punto abbiamo l’obbligo di provarci come abbiamo sempre fatto cercando di metterci la giusta dose di voglia in più che potrebbe permetterci di sorprenderli in campo!Non è proprio da noi partire battuti! Sappiamo che la Nuova Jolly sotto alcuni aspetti può essere più forte di noi, è una squadra che merita il nostro pieno rispetto, ma non sarà di certo questo a farci partire battuti!

Spirito di gruppo e crescita continua per Santo Vazzana, ragazzo che ha dalla sua una straordinaria voglia di emergere che ricorda per certi versi il fratello Pietro, ala dell’Amatori Messina:”Innanzitutto vorrei ringraziare tutti i miei compagni d’avventura,con i quali ad Ottobre avevamo iniziato il campionato under 19 non pensando minimamente di poter arrivare in finale regionale: traguardo che nessuno in squadra era riuscito mai a raggiungere!La vittoria sicuramente la dedico oltre che al gruppo,sopratutto ad Antonio e Paolo, persone che hanno creduto in noi fin dall inizio e che ci hanno permesso di vivere al meglio questa stagione in ambito giovanile e non.Inoltre vorrei dedicare la vittoria anche ai nostri compagni del gruppo della C2,che il giorno prima ci hanno caricato,ma sopratutto al capitano Marco Pensabene,che prima della partita ci ha motivato e dopo si è complimentato con tutto il gruppo per questa fantastica vittoria. Sicuramente il momento più bello legato a questa avventura è stato l’abbraccio di gruppo a fine partita a bordo campo e i festeggiamenti a seguire negli spogliatoi!In finale incontreremo la Nuova Jolly, unica squadra in grado di batterci durante tutto l’arco della stagione e squadra costruita sicuramente per vincere il titolo regionale, ma arrivati a questo punto sognare non costa nulla e sicuramente ci proveremo dando il meglio di noi stessi!

 

Sotto canestro ha agito un autentico “fiume in piena”, il rimbalzista Eugenio Coppola, determinante nella semifinale:”E’ stata una partita splendida, indescrivibile unica !non si possono percepire le nostre emozioni post partita se non si era li presenti ! durante il riscaldamento sentivo la tensione e sinceramente la percepivo anche negli occhi dei miei compagni di squadra perchè nessuno di noi era mai arrivato ad un traguardo cosi importante ! durante la partita è uscito il gruppo come si puo’evincere dai tabellini . Dedico questa vittoria oltre ovvimante alla società in generale la dedico ad Alessandro Lucisano chee come sappiamo si è operato recentemente ha deciso di venire fino a Castrovillari tifando ed esultando come un “pazzo”! Infine per quanto riguarda la finale regionale posso dire che andremo a giocare contro una squadra veramente forte dotata di ottimi giocatori in tutti i ruoli ! ma ormai arrivati cosi lontano anche sfavoriti da pronostici non ci costa nulla provare e allo stesso tempo sognare..

 

Ed eccolo, proprio lui,il “collante” del gruppo Botteghelle, il play Alessandro Lucisano alle prese con un fastidiosissimo infortunio:”Sono strafelice di essere stato lì presente,avrei sicuramente sborsato miliardi per poter giocare almeno un minuto,ma la straordinaria capacità di ognuno dei miei compagni mi ha fatto sentire come se avessi giocato per quaranta minuti di fila! Abbiamo dimostrato di essere un gruppo strepitoso e questa vittoria è il coronamento di un anno fantastico, che ha visto crescere tutti quanti (me compreso,nonostante l’infortunio) sotto tutti i punti di vista! E adesso aspetto con ansia la finale,sono sicuro che finiremo alla grandissima questa fase regionale!

 

Complimenti a loro ed in bocca al lupo per la finale

Lo speciale di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons