GUS TOLOTTI:IL CORDOGLIO DI GIANNI PETRUCCI

Gustavo Tolotti, ex azzurro e uno dei giocatori simbolo di Reggio Calabria, a soli 55 anni è stato strappato via alla famiglia e alla pallacanestro italiana dopo una malattia divenuta aggressiva ed incurabile in poco tempo. Gustavo era un sicuro riferimento per chi lo ha conosciuto, prima di essere un bravo giocatore.- scrive la nota.

Il presidente FIP Giovanni Petrucci, a titolo personale e a nome della FIP, è vicino in questi tristi momenti alla moglie sig.ra Angela, ai figli Matteo e Gaia e a tutta la famiglia Tolotti e ne condivide il dolore.

Gustavo aveva giocato 21 gare in Nazionale A con cui aveva vinto l’Argento ai Goodwill Games (1994, San Pietroburgo) e partecipato ai Mondiali del 1990 in Argentina. Con la Nazionale Sperimentale aveva vinto l’Oro ai Giochi del Mediterraneo di Salonicco nel 1991. Nelle Nazionali giovanili il Bronzo agli Europei Juniores del 1986 e ai Mondiali Juniores del 1987 a Bormio.

Nel Club inizia in serie A a Rieti (1984-86) prima di passare a Reggio Calabria, dove resta fino al 1999, fatta eccezione per la stagione 1992-93 in cui gioca nella Virtus Roma. Di Reggio Calabria, nelle varie vicissitudini, è stato una bandiera. Nel 1999 inizia l’anno sportivo a Roseto e passa poi a Imola con cui chiude la carriera nel 2000. Si è poi dedicato anche alla carriera di allenatore.

Show Buttons
Hide Buttons