IL GIOVANE MALKIC CAMBIA CANOTTA

Il possente giovane visto alla Planet si accorda con la Sangiorgese in B

La nota

Continua l’allestimento del nuovo roster in casa Sangio che dà il suo benvenuto a Stefan Malkic ala/centro classe 2000, di origine bosniaca, che dopo le sue prime esperienze, prima in serie C silver con le maglie della Virtus Feletto e Pescara Basket, ha disputato il suo primo campionato di serie B a Catanzaro nel 2018/2019. Sempre a Catanzaro é stato protagonista nell’ ultima stagione in C Gold con 8.6 punti realizzati e 3.5 rimbalzi conquistati in 16′ di media a partita, chiudendo con il 61% da 2, il 48% da 3 ed il 64% dai liberi. Stefan é un giocatore di sostanza, gran lottatore sotto le plance, ma anche un efficace tiratore e realizzatore dalla distanza, caratteristiche che lo rendono utile sia da 4 che da 5. Un atleta duttile che ama lavorare con impegno in palestra e che sarà importante nello scacchiere di coach Quilici. 

Sentiamo le sue impressioni: “Ho parlato con coach Quilici che mi ha illustrato il progetto della Sangio e quale dovrà essere il nostro obiettivo per questa stagione ed ho subito condiviso le sue idee. Un campionato molto competitivo come quello della B è  ottimo per far crescere i giovani ed il mio primo anno di esperienza in questa serie è stato per me molto positivo e formativo. Sono un giocatore a cui piace tirare e direi che quello è il mio punto di forza, mettendo tanta energia e ovviamente sfruttando gli miss-match sotto canestro. La mia filosofia è di essere umile e lavorare per migliorare il mio gioco. Non vedo l’ora di arrivare a San Giorgio per iniziare questa nuova avventura! Forza Sangio!”

Il coach Daniele Quilici: “Cercavamo un giocatore con abilità nell’aprire il campo e che avesse la stazza e la tecnica per giocare in entrambi i ruoli interni e Stefan rispecchia appieno l’identikit. È appena ventenne, ma vanta una discreta esperienza nei campionati senior dove ha mostrato di poter avere le potenzialità per avere un ruolo importante anche in Serie B. Qui troverà l’ambiente migliore per sviluppare il suo gioco, starà a lui guadagnarsi spazio e continuità durante la stagione, ma sono convinto che si farà trovare pronto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons