IL MERCATO ENTRA NEL VIVO: TANTA CONCORRENZA MA LA PALLACANESTRO PUO’ FAR BENE

Ai saluti, insieme a Genovese, anche Sebrek,Prunotto e Roveda. Nessuna offerta ufficiale, eccezion fatta per Fall, il sogno è Duranti, piace Franco Gaetano.

Un cammino tortuoso che, comunque, dovrebbe portare all’obiettivo programmato e dichiarato ai nostri microfoni dal Gm Barrile:

Creare una squadra più competitiva della passata stagione”.

La rivoluzione tecnica, comprenderà, al momento la sola presenza dei confermati Barrile e Fall.

La conferma del Capitano appare iper-scontata, idem, il contratto, solo da firmare del centro senegalese.

L’ingaggio di Balic, offre talento ed affidabilità in regia.

A proposito di regia, l’ex Viola, Nunzio Sabbatino, reduce dall’esperienza alla Partenope Napoli si accorderà con Monopoli mentre, come da rumors più che annunciati Vitale vestirà, nuovamente i panni di avversario dei reggini giocando per la Torrenovese.

Ed il resto? Ancora non è stata formulata nessuna offerta ufficiale ai rispettivi atleti ma qualcosa, anche più di qualcosa si muove.

I giocatori da ingaggiare sembrano dover essere 4, più eventuali Under considerando che, Sebrek,Prunotto e Roveda, quest’ultimo vicino ad un come back a Legnano accanto al super colpo Tommy Marino non sembrano rientrare nei piani dei reggini(nel roster c’è anche l’ex Viola, Juan Marcos Casini per una delle squadre, al momento più forti dell’intera B).

In guardia il nome da “affare fatto” è quella di un fedelissimo di Coach Bolignano, Federico Ingrosso, da non confondere con Tommy ex Montepaschi Siena,ex Viola.

Guardia con buone capacità da mettere a servizio del collettivo(una sorta di Gobbato 2.0), ex Ostuni,Valsesia ed Empoli, dove giocava insieme al nuovo innesto del Molfetta Villa.

Da escludere un ritorno di fiamma per l’uomo mercato della passata stagione: il fortissimo reggino Antonio Smorto, ritornerà a devastare i canestri d’Italia ma con calma e dopo aver recuperato a pieno dall’infortunio.

L’interrogativo più grande ed intrigante è in ala piccola: Matteo Santucci da Bisceglie e Scansi ex Fabriano sono i nomi più appetitosi. Meno quotate le strade che potrebbero portare al veterano Boffelli, anche lui vincitore della B con Fabriano o Tommy Carnovali. L’ex Viola ritornerebbe di buon grado in riva allo stretto ma non sembra esserci la volontà, quantomeno in questo momento di mercato di provarci.

Molto più probabile un suo ritorno a Bergamo che, nel frattempo ha firmato Dell’Agnello ed Ideohia.

In ala piccola ha già firmato il colpaccio Ruvo che ha bloccato l’ex Napoli e Ragusa, Mattia Mastroianni, alla Viola nella prima parte dell’era Mecacci.

Al suo posto, a Ragusa, una delle prossime avversarie dei reggini, accanto ai confermati Canzonieri,Salafia ed il come back di Chessari giocherà l’ex Bergamo Mattia Da Campo.atleta con trascorsi negli States.

Con il nuovo girone non ci saranno le fortissime Rieti, le due formazioni che hanno voglia di volare altissimo(specialmente l’Npc, con Piazza e Stanic in regia, e l’ex Ghersetti in ala forte). Reggio,però, ritroverà la fortissima Fortitudo Agrigento(tante finali giocate contro) che, accanto alla conferma dello straordinario Alessandro Grande in regia, Costi, ingaggerà il dominatore di larga parte della regular season,l’argentino Nicolas Morici.

In ala forte il sogno è solamente uno: l’italo-brasiliano Bruno Duranti, reduce dall’esperienza al Taranto.

Per lui anche un’esperienza a Lamezia Terme,nell’anno terminato prima del previsto.

Attenzione perché, il duo in ala forte potrebbe comprendere l’interesse per uno dei simboli del basket lametino, Franco Gaetano, tra Cassino,Matera e Mastria negli ultimi anni.

Ci sarebbe libero anche l’ex Salerno,anche lui vecchia e lieta conoscenza degli ambienti nero-arancio come Max Rezzano(idem De Leone che sembra diretto ad Empoli) che giocava al fianco di un giovane in rampa di lancio come Tortù, innesto da qualche giorno della Cestistica San Severo ripescata in A2.

Da lungo di riserva non ci sarà l’interessantissimo Monina,prodotto giovanile dell’Olimpia Milano, visto ad Avellino, che si è già accordato con il Ruvo di Ciccio Ponticiello che potrà vantare anche sull’energia dell’ex Costa D’Orlando Bartolozzi. Avellino nella sua nuova versione potrebbe riproporre qualche Survivor della passata stagione come Costa,Marra e Riccio e non è da escludere che la guida tecnica venga affidata a Rodolfo Robustelli.

In casa nero-arancio sembra essersi raffreddata la pista che poteva portare a Klanskis, ex Orlandina e Torrenovese.

Tra gli obiettivi in ala forte non c’è Guly Laguzzi, stella della Gioiese tanti anni fa, reduce dalla bella stagione a Formia (team che sembra voglia rivoluzionare il poster).Esce dalla lista dei papabili anche Enhie ex Nardò, firmato a Nardò(attenzione al colpo Dron).

Come centro, come detto, a meno di clamorosissimi colpi di scena ci sarà Yande Fall ma è il mercato degli Under,probabilmente il nodo più complesso.(tra i free agents ci sarebbe il passaporto per la A2, al secolo Marcelo Dip)

I 99 sono parametri, difficile rivedere a Reggio atleti cresciuti a Reggio come Scialabba da Vibo e Ciccarello da Siracusa(rispettivamente 2000 e 2001),idem i ragazzi del gruppo Vis che faranno la C Gold con Leo Ortenzi alla guida.

Un’idea intrigante potrebbe essere Gabriele Petronella, marines scuola Stella Azzurra, mattatore del derby di Calabria nella passata stagione prima di firmare ad Altamura in C Gold con il reggino Egowh(per lui stagione finita anticipatamente per infortunio).

Show Buttons
Hide Buttons