Il primo urlo in trasferta della Viola

 

 

La Viola vince, finalmente, la sua prima partita in trasferta della stagione.

La posta in palio era realmente altissima, i reggini non potevano assolutamente sbagliare per non compromettere la corsa alla salvezza: al termine di un match combattuto, dove, in alcuni frangenti è riemersa una sorta di “paura di vincere”, i nero-arancio portano a casa una vittoria basilare ponendosi sul due a zero nei confronti dei marchigiani, agganciando in classifica sia Pierini e soci che una Bnb sconfitta in una sfida all’ultimo canestro sul campo del Chieti.

 

 

La vittoria in trasferta latitava in casa nero-arancio dal 25 Aprile del 2013 e dalla vittoria in quel di Latina.

 

La cronaca-L’avvio di Recanati è dirompente.

Il sei a zero dei “leopardiani” mette subito in guardia una Viola che stenta ad entrare in partita.

E’ Monaldi,una pedina assolutamente positiva della serata, che risponde personalmente al vantaggio iniziale dei locali con cinque punti in sequenza(un canestro da due ed una tripla):Il sorpasso lo firma Papa Dia in appoggio.(6-7)

La Viola prende le redini della gara ma Recanati si rialza dando vita ad una gara molto equilibrata.

Il primo quarto termina con un solo punto di vantaggio per i calabresi.

Nel secondo periodo, Coach Ponticiello inserisce Nunzio Sabbatino ma la musica non cambia con le due formazioni che giocano punto su punto complice una posta in palio veramente grande.

Una tripla di Sorrentino(il migliore in campo insieme a Monaldi) a metà tempo spedisce avanti di quattro i reggini ma Recanati risponde immediatamente con sette punti in sequenza l’americano Mosley che sigla avvicinamento e pareggio e sorpasso(28-31).

La Viola reagisce e termina sotto di un punto la seconda frazione.

 

Nel terzo quarto, il piglio dei reggini è quello giusto.

Hamilton si esibisce in una bella schiacciata volante,Sorrentino realizza una nuova tripla che porta la Viola sul più sette.

L’allungo decisivo? Assolutamente no.

Un doppio tecnico,una delle note dolenti consuete di questa stagione, prima ad Ammannato, subito dopo ad Hamilton riportano in gara Recanati.

Mosley, continua il suo monologo firmando il nuovo sorpasso per i marchigiani.

La Viola va sotto ma si rialza e recupera lo svantaggio volando avanti: sulla sirena del terzo quarto con un canestro vitale di Monaldi raggiungono il 51 a 56.

Nel quarto periodo ancora Diego Monaldi inizia bene firmando il più sette.

E’ enorme la determinazione del play classe ’93:il regista nero-arancio realizza il più nove a quattro minuti dal termine.

Il più dieci a tre minuti dalla fine rende più sicura la Viola(60-70).

Tutto finito? Macchè.

 

Recanati, inventa la rimonta della disperazione sfruttando la paura di vincere dei calabresi.

In un amen, Mosley firma il meno cinque ed il meno tre con un parziale devastante di sette a zero.

Sorrentino vola in lunetta e realizza un pesantissimo 2/2(67 a 72).

Recanati non riesce più a riavvicinarsi(fallendo i liberi con Pettinella).

Gennaro Sorrentino,invece, si dimostra glaciale con un due su due vitale per la Viola.

Mosley,mai domo, realizza la tripla del 70 a 74 ma ormai è fatta:la Viola vince finalmente la sua prima partita in trasferta, un successo che vale doppio e rilancia le quotazioni dei reggini in orbita salvezza.

Domenica,i reggini giocheranno in casa contro il fanalino di coda Cus Bari, società in via si “smantellamento”: ingresso scontato a 5 Euro per tutti i tifosi.

 

Recanati – Viola 70-75 (17-18; 16-14; 18-24; 19-19)

 

RECANATI:  Gnaccarini 10, Pierini 5, Gurini, Fantinelli 5, Monsley 37, Cardiali, Pullazi 4, Starring 1, Tortù 3, Pettinella 5.

 

Coach: Giancarlo Sacco

 

VIOLA: Fabi 7, Monaldi 19, Papa Dia 8, Ammannato 2, Hamilton 12, Azzaro, Caprari, Sabbatino 2, Sorrentino 25, Spera.

 

Coach: Francesco Ponticiello

 

Arbitri: Pecorella Pasquale di Trani (BT), Ceratto Mauro  di Castellazzo Bormida  (AL), Mottola Christian di Taranto (TA)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons