ILARIO SIMONETTI:”GRAZIE DI CUORE ALL’EUTIMO LOCRI”

Simonetti in rampa di lancio:”Siamo un gruppo vero, in costante miglioramento”

Un Pullman in arrivo dalla Costa ionica, tutto per lui.
L’Eutimo Locri, sua squadra d’origine, dove ha mosso i primi passi, si è mossa in massa.
70 persone per sostenere il talento di Stilo che, senza dubbio, rappresenta una delle pedine rivelazione dell’intero campionato di Serie B Interregionale.
Ecco le sue impressioni.

   

“Innanzitutto sono molto felice per la vittoria contro Rende. Poi vorrei ringraziare tutta la famiglia dell’Eutimo Locri venuti a Reggio per sostenere la Viola e a sostenere me, e sono veramente onorato di averli visti qui, numerosi, al Palazzetto.
Senza di loro che hanno creduto in me sin dal primo giorno non penso sarei qui, loro mi hanno lanciato. Euprepio Padula, il mio primo allenatore di basket che mi ha insegnato tutto, le basi. Devo ringraziarli e sono veramente onorato ed emozionato, felice di averli visti tutti qui”.

Un suo commento sulle parole del tecnico Cigarini?

“Ha ragione il coach sull’intensità, non sono stati punti morti ma punti in cui la palla doveva viaggiare molto più velocemente, e la nostra squadra è basata molto su quello: dobbiamo correre, passarci molto la palla, cosa che oggi in alcuni break si è vista molto di meno.
Secondo me giorno dopo giorno stiamo migliorando. La base di fondo è che siamo tutti amici, ci vogliamo tutti bene e sul campo si sta vedendo. Piano piano stiamo migliorando, partita dopo partita, e speriamo di continuare fino alla fine così.

I minuti ed i punti per il mio giovane compagno Antonio Mazza?

“Se non porta quattro teglie di pizzette per tutti – ironizza- è meglio che non si presenti in allenamento”.

Show Buttons
Hide Buttons