LA RIFORMA DELLA RIFORMA FIP E’ SERVITA

La FIP ha diramato la versione definitiva della riforma dei campionati dilettantistici che andrà in vigore nella stagione 2024/25.

Piccoli ma significativi correttivi nella delibera 107/2222 firmata dal presidente Gianni Petrucci rispetto alla versione precedente.

I cambiamenti : serie B’Eccellenza, o nuova B1.
Il campionato a 32 squadre,28 nel 2023-24 e a regime la stagione successiva è già tramontato e diventerà a 42 squadre,38 nel 2023-24 e poi tre gironi da 14, con un atleta comunitario per squadra incluso.

Nella prossima stagione, dunque, le 64 squadre di B’Eccellenza avranno quindi 2 promozioni in A2, 32 in B d’Eccellenza e 30 posti saranno delle ricollocazioni verso l’Interregionale(che si spera si possa chiamare B2) a 96 o verso la C Gold aspettando le Doa pronte ad ufficializzare il tutto.

Quindi,riepilogando, delle 64 squadre che parteciperanno alla Serie B 22/23 2 saliranno in A2, 30 saranno ammesse alla “Nuova Serie B” 23/24 e le restanti 32 retrocederanno nel nuovo campionato interregionale.

A partire dal 2024/2025,invece, la Serie C unica sarà composta da 192 squadre che verrà divise in 16 gironi da 12 squadre.

All’appello manca ancora l’importo dei parametri NAS per le nuove categorie: la versione definitiva del documento dovrebbe uscire a settembre, si ipotizza – oltre ad un lieve ritocco al rialzo per A e A2 – una cifra attorno a 7-7500 euro per la B, 3500-4000 per l’interregionale e 2000-2500 per la C unica.

INTERREGIONALE(In attesa di poterla chiamare B2) –E’ il campionato dove potrebbe collocarsi la Pallacanestro Viola e qualche volenterosa formazionne calabrese. Il campionato a 96 squadre assorbirà le 32 squadre restanti della B 2022/23, più 64 squadre provenienti dai vari campionati regionali, di cui 44 promosse sul campo dalla C Gold (8 in Lombardia; 5 in Lazio-Sardegna; 4 in Campania-Calabria, Toscana-Liguria, e Triveneto; 3 in Piemonte, Emilia Romagna, Abruzzo-Molise, Marche-Umbria e Puglia-Basilicata) più 20 Wild Card assegnate a completamento dei gironi su base geografica (conferences Nord-Ovest, Nord-Est, Centro e Sud).

Per accedere al nuovo Interregionale dal 2023/24 serviranno capienza minima a 250 posti, minimo 3 campionati giovanili, forma societaria di SRL sportiva dilettantistica, e un solo straniero utilizzabile. A regime il campionato avrà 96 squadre divise in 4 Division geografiche, all’interno delle quali ci saranno due Conferences da 12 squadre. Previste 6 promozioni in B il primo anno (poi 4 dal 2024/25), e 12 retrocessioni in C.

C UNICA – Sarà un campionato regionale gestito però dal Settore Agonistico con un totale di 16 gironi e 192 squadre (4 Conferences e 4 Division geografiche). I campionati di C Gold e Silver 2022/23 stabiliranno il numero di partecipanti alla C unica 2023/24, affidando per un anno l’organizzazione ai Comitati Regionali. A regime nel 2024/25 parteciperanno a questo campionato le 10 retrocesse dall’Interregionale, più 154 squadre ammesse dai Comitati Regionali (11 Piemonte, 7 Liguria, 25 Lombardia, 11 Veneto-Trentino, 9 Friuli-Venezia Giulia, 11 Emilia Romagna, 9 Marche-Umbria, 9 Toscana, 15 Lazio, 9 Abruzzo-Molise, 9 Puglia-Basilicata, 11 Campania-Calabria, 9 Sicilia, 9 Sardegna) più 28 Wild Card assegnate con priorità geografica per completare i gironi. I requisiti di partecipazione per il 2024/25 saranno gli stessi dell’attuale C Gold.

Il documento

Stralcio del C.U. n. 807 del 13 giugno 2022 Presidenza n. 68_del. n.107_2022 modifica rivisitazione Campionati Nazionali e Regionali Senior maschili

Show Buttons
Hide Buttons