Lo sfogo di coach Brosio

uomo di sport che tutti apprezziamo e stimiamo come persona e come atleta.La Lettera ci arriva dopo la conferma ad un mese e mezzo di distanza delle due giornate di squalifica per l’allenatore-giocatore a seguito della sfida tra Villa ed Aspi.

 

caro Gianni e cara Redazione

non mi sono mai permesso di utilizzare questo strumento per sfoghi personali, ma siccome quest’anno ho subito diverse “situazioni” ambigue, strane, che mi hanno amareggiato e infastidito vorrei fare alcune puntualizzazioni. faccio basket da quasi 20, ho giocato per diversi anni in c1, e ho militato in diverse società, e in questi anni penso de aver costruito una certa credibilità sia come cestista e ancor di più come uomo. Credibilità che si basa sulla mia “storia” di appassionato, di persona che supera e fa anche sacrifici per poter fare una cosa che gli piace.

In questi anni non ho mai avuto problemi, tranne qualche piccolo provvedimento che rientra nella normale dialettica del gioco, ho sempre cercato di rispettare tutti, e mi sono fatto tanti cari amici, sia compagni sia avversari.

Bene quest’anno sembra che sia diventato un “mostro”, sembra che la persona più scorretta del campionato regionale di c1 sia il sottoscritto, e va bene che con gli anni si peggiora, ma cavolo sto invecchiando proprio male!!!

Bene sono alla quinta giornata di squalifica, con delle situazioni che mi lasciano perplesso.

Veniamo al primo episodio. Nuova Jolly-Aspi, partita punto a punto, lottata e corretta, metà terzo quarto, mi viene fischiato un fallo clamoroso, anche l’avversario mi chiede scusa, preciso il quarto fallo, faccio una protesta un pò plateale ma senza offendere nessuno, e ricordo che sono pure capitano, bene l’arbitro non ci pensa neanche un attimo a fischiare il quinto fallo ed estromettermi dalla partita, accaparrandosi un protagonismo che non gli compete!!

Avevamo già qualche infortunato e problemi. bene li ho perso la calma, ma sfido!!

Comunque, faccio ammenda, ho sbagliato, ho preso tre giornate di squalifica (non poche visto che comunque avevo fatto solo delle invettive), siamo stati zitti, nessun ricorso, nessuna protesta particolare, ho solo chiesto scusa ai miei dirigenti e compagni di squadra!

Faccio notare una cosa, che alla domanda da posta all’arbitro: ma non ti ho detto niente, mica ti ho insultato? Lui mi risponde che l’arbitro può sbagliare!! d’accordo ma anche i giocatori possono avere un momento di nervosismo, io mi sarei aspettato un ammonizione verbale prima del tecnico, anche perchè questo gesto così, repentino, in una partita calma e tranquilla io l’ho interpretata come una mancanza di rispetto….ripeto faccio ammenda non avevo capito con che sorta di incapace avevo a che fare. Ma non è finita, mercoledi andiamo a giocare contro il Botteghelle, partita in pugno per 30 minuti, dominata ben giocata. Ma anche qui il signor arbitro ad inizio del secondo tempo decide che non era il caso che la squadra ospite dovesse vincere!!! non sto a discutere sui singoli episodi, che lasciano il tempo che trovano, tutti possono sbagliare, i giocatori in c2 sono mediocri non vedo perchè gli arbitri debbono essere dei geni….ma una cosa non posso accettare,quando si cambia volutamente il metro arbitrale….ah ci sono le immagini, chi ha il dubbio che stia facendo del piagnisteo partigiano può visionare le immagini,per fortuna c è il filmato, e soprattutto mi fa piacere che anche persone terze (vedi Sergio Sant’ambrogio) me ne diano atto!!! ok ci rimettiamo l’ennesima partita, ma stavolta non mi è andata giù perchè sul singolo errore possiamo discutere, ma sul cambiamento di metro arbitrale no…non lo accetto,pago per avere questi arbitri e fino a chè sono mediocri posso essere comprensivo, quando sono in cattiva fede noooooo….ma non contenti mi hanno designato lo stesso arbitro tre giorni dopo, sempre fuori casa contro Villa, non vorrei essere impreciso, ma forse non si potrebbe fare neanche da regolamento..comunque un pò di buon senso….che cos’è una provocazione?!?!

Bene io sono fuori perchè devo ancora scontare la squalifica, e in questa strana partita succede un episodio che un pò tutti conoscono che si commenta da solo, sul quale non voglio fare commenti….comunque mi viene lanciata una transenna, e vengo aggredito fuori dal campo, morale della favola prendo altre due giornate di squalifica…ok la prima la posso accettare, il referto dice che ho inveito contro il signore di mercoledì….ma la seconda mi fa ridere e sovverte le regole del basket…mi si dice che il “mio giocatore” si è scagliato contro, mentre si stava giocando perchè io lo avrei provocato!!…..ah faccio notare al signore che ha scritto questa grande bagianata, che io sono l’allenatore, decido chi va in campo e come giocare, quindi non ho bisogno di provocare i miei giocatori, ma li posso tenere in panca e dir come devono giocare…nella fattispecie stavo dando indicazioni difensive…comunque vorrei avvertire i miei “colleghi” di non dare più indicazioni alla propria squadra potrebbero essere squalificati!!!! non finisce qui, sul referto viene fatta una multa perchè i nostri tifosi hanno avuto un comportamento teppistico…faccio notare ce c erano trenta persone..27 di villa, ed io,il dirigente Panaia(uomo al di sopra di sospetti) e la moglie di un giocatore…grandi teppisti….ultima cosa se non è successo niente, è stato proprio perchè io non ho risposto a provocazioni, alla fine abbiamo perso e sono andato a dare la mano agli amici del Villa, come è sempre mia consuetudine. Faccio ricorso, siamo all’8 dicembre, mi viene discusso venerdi ieri, cioè dopo un mese e mezzo, cavolo capisco che la legge in Italia è lenta, ma non mi sembra che si dovesse riunire la Corte di Cassazione, e nonostante queste puntualizzazioni, mi vengono confermate due giornate di squalifica!!! be si dovrebbero lamentare gli amici di Castrovillari, Vis e Jbl!!!! morale 5 giornate di squalifica, sono diventato un teppista provocatore…ma poi non mi sembra che negli altri campi siano angioletti (Villa-Cap), ma li nessun provvedimento…..concludo dicendo che se voglio smettere di divertirmi lo decido io, non qualche individuo frustrato che con questo sport non ha niente a che fare!!! e chi semina vento raccoglie tempesta…ah in tutto questo si è messo pure un certo commissario che dovrebbe esser un soggetto al di sopra delle parti..ma di questo non voglio neanche parlare, anche perchè ha un aspetto inquetante, già la natura ha fatto il suo decorso…infine, già è difficile fare sport, la situazione economico sociale da noi non è florida per di più la Federazione da tanti anni assume decisioni incomprensibili, chiede soldi come se fosse un usuraio, fa delle regole che poi ad inizio anno disattende…bene è proprio difficile fare basket…anche i pochi appassionati prima o poi si stancheranno!! non mi dilungo su questi problemi perchè avrei bisogno di un ora..ma faccio notare una cosa..la C1 è morta,la C2 galleggia, la serie d è scomparsa..si è incrementata solo la promozione, quindi si incentiva ad andare verso il basso non verso l alto…qualcuno cavolo dovrebbe farsi qualche domanda….rubo le parole del mitico Professor e vero maestro di basket Mimmo Melara..ogni ragazzo che abbandona il basket invece di diventare un amico, e quindi uno spettatore, uno sponsor, dirigente ecc ecc diventa un nemico del basket e questo è la morte di questo sport!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons