Marko Milnar firma alla Cesarano Scafati

Dopo l’esperienza ad Udine, Marko Mlinar ritorna al Sud.L’ex stella della Pallacanestro Catanzaro,autentico showman del pitturato del Palapulerà resta in Serie B per vestire la canotta della seconda squadra di Scafati.

Il comunicato della società campana

La Cesarano Scafati Basket è lieta di comunicare il raggiungimento dell’accordo che legherà Marko Mlinar ai colori gialloblù per l’intera stagione 2015/2016. Un importante colpo di mercato a cui la società stava lavorando da diversi giorni e che arricchirà ancor di più il roster a disposizione di Coach Iovino.

Lungo esperto di origine croata, nato a Zara il 24 Marzo 1983, Marko Mlinar è un centro da ben 205 cm, dotato di grande fisicità ed atletismo, veterano del campionato di serie B.

Mlinar è cresciuto cestisticamente nelle giovanili della Glaxo Verona, formazione che in quel periodo militava in serie A1, ed ha mosso i primi passi tra i senior in quella che allora era la B1, a Riva del Garda prima ed a Latina poi.

Nel 2004-2005 ha militato a Fidenza, mentre nel 2006 si è trasferito a Gragnano con cui ha vinto un titolo B2. Dalla provincia di Napoli è poi passato per due stagioni a Ruvo di Puglia, in serie B2, dove è risultato primo nella categoria rimbalzi (12 a partita), sesto nelle stoppate e terzo per valutazione (21 di media) nel solo primo anno.

Nel 2009 ha vestito la canotta del Catanzaro, in serie B2, con la quale ha continuato a garantire costanza nel rendimento, risultando primo per carambole prese (10,7) e quarto per punti segnati (15,5) con una percentuale da due punti del 56%.

Nel 2011 si trasferisce a Pescara dove per due stagioni continua la sua serie positiva di risultati, ottenendo l’ottima media di 13 punti per gara. Nell’ultima stagione ha militato nell’Amici Pallacanestro Udine, ottenendo la media di 6 punti per gara.

Numeri da campione, quindi, quelli di Marko Mlinar, centro di esperienza che ha quasi sempre vinto la classifica di miglior rimbalzista della vecchia Dnb, ma che con gli anni ha affinato anche una certa tecnica offensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons