Olympia sfortunata

 

 

 

Sul difficile campo del Salerno, davanti ad una numerosa cornice di pubblico le reggine giocano una grande gara in casa di un Salerno forte e vigoroso trascinato in panchina ed in campo da due vecchie conoscenze del basket calabrese:Luigi Salineri e Mara Buzzanca rispettivamente ex Coach e guardia titolare del Rende di A2.

 

 

 

La gara mostra sin da subito un’Olympia molto determinata: le reggine giocano ad armi pari con le locali, merito di una settimana intensa di allenamenti e di preparazione specifica al match, per 38 minuti di gioco si è vista una grande Olympia in grado di giocare al meglio contro qualsiasi avversario.

Il PalaSilvestri trema quando il pivot nero-verde Selma Delibasic segna il canestro del vantaggio delle reggine, vantaggio che si protrae fino a metà secondo periodo.

 

Salerno è viva e tiene botta con D’Aelie.

 

Certomà mostra i muscoli in difesa e Melissari e Linguglossa iniziano a far canestro con continuità, l’Olympia ci crede.

La trama però cambia:Salerno vola avanti e l’Olympia è costretta alla rincorsa.

 

Il nuovo vantaggio reggino arriva a due minuti dalla fine.

 

Salerno insacca una tripla incredibile con Miccio. La disperata rimonta reggina si ferma sul meno uno.

Adesso gli occhi e le attenzioni sono puntate sul prossimo avversario del Basket Ancona fra le mura del palaBotteghelle Sabato 22 dicembre.

 

 

Carlo Vetere

us Olympia 68 Basketball

 

Carpedil Ipervigile Salerno-Olympia 68 Basketball Reggio Calabria 68-67

(18-20,39-34,55-47)

Salerno:Amato ne,Buzzanca 14,Fereoli,Bona 15,Potolicchio 9,Gaglio 1,D’Aelie 18,Miccio 3,Miccoli,Ardito.All Luigi Salineri

Olympia:Certomà 6,Servillo 5,Bertan 6,Costantino 7,Catrini ne,Anechoum,Linguaglossa 14,Delibasic 22,Melissari 13,Ballardini 2.All Mike Del Vecchio

Arbitri Giuseppe Tellone di Marcianise(Ce) e Giovanni Roca di Avellino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons