Pochi clamori,pochi iscritti,Torneo rimandato a Settembre

 

 

Nove squadre senior iscritte(Potenzialmente ci potevano essere almeno 360 iscritti), cinque nella femminile e poco più di una ventina nella categorie giovanili.

Un bottino magro specie se paragonato ai tornei locali e  fatti in casa come i collaudati Schepis(meritevole torneo parrocchiale) e Ymcastreetball a Siderno(più di settanta squadre iscritte ogni anno).

 

Troppi paletti:Giusta la scelta Federale di fare giocare solamente chi ha effettuato la visita del Medico Sportivo.A tal proposito a nostro avviso servirebbero norme più restrittive per evitarne le mancanze durante i campionati.

 

Da rivedere la scelta di fare giocare solamente i tesserati.

Il Basket, è inutile negarlo è uno sport in netta crisi.La Calabria e specialmente Reggio sono in netto calo di tesserati e passione.Portare dei canestri in uno dei luoghi più popolari della città è un viatico per aggregare nuovi tesserati alla pratica sportiva ma, se il papabile tesserato non si può cimentare andrà a fare di certo qualche altro sport.Non credete?

 

Non chiamatelo Streetball:E’ questa la frase ricorrente sulla bocca dei tesserati che hanno partecipato alla manifestazione nazionale.

L’Adidas Streetball ebbe, nella città di Reggio Calabria un successo clamoroso nel 1997 e 1998.

108 squadre iscritte nella categoria senior, gente in arrivo da tutta italia, campi di basket,calcetto, area HipHop, arrampicata,area catering,concerti live con i Sottotono, conduttori d’eccezione come Flavio Tranquillo e Giacomo Valenti…erano altri tempi..il paragone non regge.. e potrebbe diventare offensivo verso gli organizzatori di questo evento nazionale

 

Chi ha vinto?Il successo è per un terzetto nuovo di zecca dalle nostre parti.Claudio Cavalieri, detto “La Cavalla” stella della Redel vince in compagnia del giovane siciliano Bolletta e degli amici di sempre Giuliano e Corona.La squadra di Cavalieri ha battuto in finale un habituè dei tre contro tre di tutta Italia, il tiratore Rugolo accompagnato dai fedeli Saccà e Peppe Iaria.

Nella femminile continua il magic moment dell’Olympia trascinata dal quartetto composto da Bertan,Certomà,Melissari e Servillo.

La categoria Under,invece è stata vinta dai violini Smorto,Lupusor e Rappoccio.La gara di tiro è stata vinta dal three pointer della Viola giovanile, Carlo Costantino.Nella femminile successo facile facile per la specialista Tania Bertan.

 

Rimandati a Settembre? Assolutamente si.Tante lamentele da parte dei partecipanti sono giunte alla nostra Redazione.Problematiche singolari sullo sviluppo dei gironi e tanta confusione.

Rimandati a Settembre perchè? A Settembre arriverà il tre contro tre della Nba con la speranza che gli atleti, in preda a preparazioni precampionato possano disputare la kèrmesse e non ripetere magre figure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons