Questione PalaCalafiore:Arena si appellerà alla Procura della Repubblica

 

 

Dopo aver presentato la manifestazione Nba 3X, l’attenzione degli addetti ai lavori si è concentrate esclusivamente sulle parole del sindaco di Reggio,parole di aiuto e dall’allarme allo stesso tempo verso uno dei più problematici “scandali” della nostra città.

Parliamo chiaramente della vicenda PalaCalafiore, impianto ancora,tra lo stupore generale sotto sequestro dopo il tragico evento del 5 Marzo.

“Dispiace verificare che, un evento drammatico verificatosi a Trieste si risolva con la liberazione dell’impianto in 35 giorni ed oggi dopo 6 mesi, ed un incidente analogo, noi non riusciamo ad avere restituito il Palasport-ha dichiarato il primo cittadino della città di Reggio Calabria.

Ho deciso di sensibilizzare l’intervento della Procura della Repubblica.Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare ulteriormente l’intervento della Stampa,del Presidente del Coni Mimmo Praticò e del Presidente della Viola”.

Il Sindaco ha consigliato un intervento anche al Presidente della Fip Calabrese Labozzetta presente alla conferenza alla richiesta di lumi ed ha continuato:”Io sono in pressing costantemente.Giorno 5 Settembre ci sarà un ulteriore sopralluogo e mi auguro che questa situazione possa finire anche perchè una volta liberato dalle autorità giudiziarie il Palazzetto non sarà completamente fruibile. Ci auguriamo che non decidano di fare nessun intervento invasivo: si dice che demoliranno addirittura il parquet per accertarsi dell’accaduto, un parquet che ha sempre accolto qualsiasi tipo di manifestazioni. Io credo che chi organizzi questo tipo di eventi debba capire che il parquet è stato concepito per giocare a basket, non c’è altro da capire.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons