Rocco Palazzo è il grande colpo Bim Bum

 

 

Rende fin da questa sera e dalla sfida contro Lamezia manda in campo il potentino Rocco Palazzo.

 

Il suo curriculum?

Lo abbiamo trovato sul web in occasione di un premio federale come miglior giocatore potentino dei campionati regionali.

 

Rocco Palazzo nasce a Potenza nel 1980 e cresce nelle giovanili del Nuovo Basket prima e del Team Basket dopo, contribuendo a vincere numerosi titoli regionali giovanili e partecipando al concentramento nazionale di Comacchio riservato ai migliori cadetti. Dal 1996 al 2005 sotto la guida del suo primo coach Larocca e di altri come Capizzi e Zecevic cresce e si afferma nel Team Basket del Presidente Blasone diventando uno dei migliori play a livello di campionati interregionali di C1 e C2. Palazzo si afferma per le particolari doti di velocità e razionalità di gioco, visione di contropiede, difesa aggressiva, buone realizzazioni e abilità nel recupero dei palloni: chiamato il Marcel Lupen del basket lucano per la rapidità e “quasi silenziosa” abilità di rubare palla agli avversari. Per quattro anni, dalla stagione 2000/2001 al 2004/2005 è il puntuale servitore di assist del nostro caro Edmondo Landi, che gli fa da maestro e fratello maggiore. aiutandolo a crescere anche sul piano caratteriale nei difficili tornei di Serie C2 e su campi ostici di Puglia Basilicata e Campania. In questa lunga stagione emerge il talento e la modestia di Palazzo che, al fianco di Landi esprime un piacevole gioco veloce ed organizzato, condividendo con il Capitano e con un amalgamato gruppo di altri cestisti, tutti di Potenza, i momenti più esaltanti per la storia del Team Basket che, oltre ad essere una fucina di ottimi cestisti, sfiora nel 2005 la promozione in Serie B. Le doti tecniche acquisite e le esperienze di quegli anni lo inducono ad accettare di allontanarsi anche da Potenza ed inizia così per Rocco Palazzo un percorso più professionale giocando in C1 a Campobasso, Ceglie Messapico e Melfi, conseguendo ottimi risultati e mostrando sempre le doti di cestista corretto, con caratteristiche sopratutto offensive, di tiro e penetrazione, che lo portano ad essere fra i migliori della categoria. La stagione 2008/2009 e quella corrente lo vedono impegnato, per il secondo anno consecutivo, in C2, a Senise con il non facile compito di contribuire ad elevare il tasso tecnico e di esperienza in una formazione di periferia, appassionatamente guidata dal Presidente Mario Totano in un territorio con dotazioni alquanto precarie, lontano dai grandi circuiti della pallacanestro, ma desidera di emergere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons