SETTE MESI STUPENDI: PARLA COACH REITANO DALL’EUTIMO LOCRI

di Giovanni Mafrici – Le emozioni, il titolo Under 18 sfiorato e la crescita dei giovani del progetto Yonica

Puoi raccontarci le emozioni legate al gruppo dell’Eutimo Locri Under 18 (progetto Yonica)?

27 settembre 2015 – 27 aprile 2016: 7 mesi stupendi, 19 ragazzi eccezionali (più 8 ragazzi senior altrettanto eccezionali), uno staff meraviglioso, composto da persone che hanno una passione incredibile, su tutti Rocco Sgrò, un ragazzo la cui passione e dedizione per questo sport è stata da esempio per tutti noi. Il preparatore atletico Francesco Campiti protagonista oscuro delle performance atletiche eccezionali dei ragazzi.

E poi la gioia immensa di ritrovare accanto a me Euprepio (alla fine della partita contro il Castrovillari era più sudato dei ragazzi che hanno giocato ).

La gioia, i dubbi, i calcoli e poi…la decisione finale. Che stava succedendo?

La verità che siamo scesi in campo senza fare calcoli. La scelta è stata mia e l’ho presa negli spogliatoi di Soverato subito dopo la sconfitta. I ragazzi erano in lacrime perché pensavano che fosse finita avendo perso la differenza canestro. Ho spiegato loro che ancora avevamo una possibilità, e che dovevamo solo pensare a giocare la nostra pallacanestro senza fare calcoli, perché ci avrebbe condizionato.

A fine partita, mentre stavo accompagnando uno dei miei giocatori, mentre calcolava il quoziente canestri mi ha fatto notare che con i risultati pubblicati dalla F.I.P. saremmo arrivati secondi.

Purtroppo doveva andare così.

Colgo l’occasione per fare i complimenti e un in bocca al lupo alla società del Nuovo Basket Soverato che ha meritato sul campo la vittoria del campionato.

 

Un anno importantissimo in una piazza che ha ancora voglia di fare: che stagione hai vissuto?

Penso che sia opportuno evidenziare che il successo ottenuto dall’under 18 sia merito innanzitutto di Roberto Schirripa e delle società che hanno fortemente voluto il progetto denominato Yonica che all’origine comprendeva l’Eutimo Locri, la Polisportiva Gioiosa Marina e il Basket Roccella. Da quest’anno il progetto comprende anche la Y.M.C.A. Siderno.

Ritengo che questa sinergia tra le compagini della costa dei gelsomini sia l’unico modo per far crescere i giovani e per ben figurare contro realtà che hanno bacini da cui attingere molto più numerosi dei nostri.

Personalmente è stata una stagione molto difficile e stressante, a causa del numero degli atleti da gestire, 27. Farli allenare con intensità, dargli il giusto minutaggio ha richiesto dei sacrifici importanti. Sono però orgoglioso di questi ragazzi, perché mi hanno regalato delle gioie immense, prima umane e poi anche cestistiche. La prossima stagione non ci sarò, ma il mio amico Euprepio Padula farà ancora meglio vedrete.

Visto che siamo ai saluti, ringrazio Roberto ed Enzo Schirripa per la fiducia e l’affetto, tutti i dirigenti storici della Polisportiva Gioiosa Marina, e te Giovanni. Consentimi di chiudere citando e ringraziando tutti i protagonisti di questa incredibile stagione:

Gruppo Under 18: Daniele Albanese,Mario Giorgio Lagazzo, Danilo Agostino, Matteo Barranca, Alessandro Carabetta Vincenzo Carabetta, Francesco Giurleo, Salvatore Bonavita, Mario Coluccio, Lorenzo Fiamingo, Alessandro Racco, Salvatore Denaro, Lorenzo Ferreri, Lorenzo Quadrilatero, Alessandro Racco, Francesco Tripodi, Davide Musitano, Antonio Salerno, Jacopo Caruso, Giuseppe Ciprioti.

Gruppo senior: Alfredo Cavallo, Giuseppe Cusato, Paolo De Santis, Roberto Macrì Demartino, Stefano Multari, Gabriele Panetta, Mirko Peduzzi, Giuseppe Romeo.

Show Buttons
Hide Buttons