SOVERATO SHOCK:PULLANO LASCIA

Ragioni personali. L’Head Coach del Nuovo Basket Soverato,compagine che milita nel campionato di Serie D termina qui la propria avventura ed invia alla nostra Redazione una lettera emozionante 

 

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Orlando Pullano

Arrivederci Soverato
Non credevo mai potesse arrivare questo momento …. staccarsi da una famiglia è sempre il passo più difficile da affrontare!
Sono stati anni bellissimi dove non sono stato in una società sportiva ma in una famiglia, una famiglia che mi ha dato molto e non finirò mai di ringraziare , una famiglia dove si vive lo sport ,il basket come sociale, come crescita di valori, e appunto i valori di cui sopra hanno portato anche ad una meta sportiva sfidando e vincendo uno sfida dei luoghi comuni….Di fare sport e crescere atleti partendo non dal risultato sportivo ma dal sociale che poi è il vero valore assoluto dello sport. Il mio saluto va a Biagio , Giuseppe, Valerio, Mimmo, Pante, Stefano Costarella I genitori che da sempre sono il valore aggiunto di ogni Famiglia, società sportiva, società civile… che in questi anni mi hanno sopportato oltre che supportato in tutto non facendo mancare mai il loro appoggio ne a me ne ai ragazzi che ho avuto il piacere e l’onore di allenare . A Coach Federica Sbrissa che mi ha fatto capire quali erano fin dall’inizio i valori di questa Famiglia e volutamente lasciato per ultimo , Coach Stefano Gioffrè un fratello maggiore un faro dove per magia quando vi erano le difficoltà arrivava lui e svanivano.
Avrei voluto finire quello che ho iniziato…. solo io posso sapere quale magone mi porto dentro per questa rinuncia, ma gli impegni personali hanno avuto la meglio… ma dico a tutti i ragazzi dal Capitano Saverio Ad Ale il mio tanke a Marco che ha sostituito Billy nel Ruolo di chioccia insieme a Tonio scugnizzo imprendibile a Samuele l’angelo dagli occhi di ghiaccio a Peppe l’impavido a Gabriele e Alberto le Pistole fumanti ai nuovi Salvatore, Fabio e Ciccio lavoratori incredibili senza dimenticare a Ciccio Alfieri, Francesco De Franchis, Gabriele Longino e Bruno dove senza il loro impegno non avremmo mai raggiunto gli obiettivi di far giocare in serie D tutti questi ragazzi… a dimostrazione che quando si ha voglia di andare oltre non servono stranieri, serve il cuore oltre l’ostacolo e una società che abbia una lucida follia a supportare questa scelta!! Ora ragazzi dovrete continuare a mettere tutto anche con chi verrà dopo di me e so già che lo farete , ed è per questo che sono sicuro verrano risultati importanti come la gara contro la Dierre e sopratutto senza demoralizzarsi se si avranno prestazioni come quelle contro la Stinger .
GRAZIE GRAZIE INFINITAMENTE GRAZIE PER OGNI SINGOLO SECONDO CHE HO AVUTO IL PIACERE DI TRASCORRE IN QUESTA FAMIGLIA …GRAZIE PER TUTTI GLI INSEGNAMENTI CHE MI AVETE DATO . Sarà dura non chiamarvi , sarà dura non prepararvi gli allenamenti , sarà dura non vedervi…!! ARRIVEDERCI … PERCHÉ QUANDO SI VA VIA DA UNA FAMIGLIA NON È MAI UN ADDIO MA UN ARRIVEDERCI!!

Coach #OP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons