Spettacolo giovanile

Pubblico delle grandi occasioni al PalaLumaka(presenti, tra gli altri, i Coach Porchi,Gebbia e Tripodi) per la sfida di cartello Under 17.

La Fortitudo Lamezia di Coach Iracà dimentica la brutta sconfitta in Serie D e sorride all’ultimo canestro vincendo contro-pronostico in casa della candidata numero uno alla vittoria del campionato Under 17, la Lumaka Reggio Calabria.

 

Partita dai ritmi intensi con continui capovolgimenti di fronte.

Inizia molto bene la Fortitudo con Gaetano, Coluccio e Torcasio a bucare con continuità la retina avversaria.

Si va all’intervallo lungo sul +6 per gli ospiti.
Al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di Lucio Laganà hanno una veemente reazione grazie alle triple del talento Matteo Laganà e 
ai canestri in contropiede di Gaetano Muscatello e si riportano sotto fino al massimo vantaggio locale (+5).

Giudice e compagni non ci stanno e ribattendo canestro su canestro si rifanno sotto 
sino a dar vita ad un ultimo quarto avvincente che scorre via sul filo dell’equilibrio.
Il match si risolve nell’ultimo minuto.

Due tiri liberi di Coluccio da Tortora portano avanti la Fortitudo di 1, Laganà risponde sempre dalla lunetta e riporta la Lumaka sul +1.
Gli ultimi 9 secondi sono i più emozionanti: +1 Lumaka, che a 9 secondi dalla fine sceglie di andare a concludere, 
errore da sotto da parte di Matteo Laganà (il migliore in campo con 38 punti), 
rimbalzo Fortitudo e lancio lungo per Coluccio che realizza da sotto allo scadere tra il tripudio della propria squadra.

A fine partita terzo tempo per le due squadre grazie alle pizze offerte dalla Lumaka nel segno dei veri valori dello sport.

 

LUMAKA REGGIO-FORTITUDO BASKET LAMEZIA 79-80

(23-24; 16-21; 20-17; 20-18)

LUMAKA: Tripodi, Azzarà, Laganà 38, Crucitti 3, Muscatello 22, Fiorillo 2, Neri, Palamara, Egwoh 10, Messineo 4, Vadalà, Cristiano. ALL: Laganà

FORTITUDO: Chieffallo, Torcasio 22, Coluccio 16, Giudice 7, Errami, D’Apa 2, Bosone 5, Gallo, Pallone, Noceti Nocito 7, Alparone, Gaetano 21. ALL: Iracà

 

Classifica

Fortitudo 4

Lumaka 4

Smaf 2

Cab 0

Spettacolo giovanile

 

 

Doveva essere l’intrigante sfida del “basket giovanile” e così è stato. Una partita bella e vibrante per quasi tre quarti in cui la Virtus Catanzaro, a testa alta, ha offerto spettacolo al cospetto di una Scuola Basket Viola che centra alla fine la sua nona vittoria in campionato. Il risultato sorride ai reggini ma i 21 punti finali di scarto non possono essere una istantanea fedele degli equilibri su cui ha viaggiato la gara per i primi 28’ minuti del proprio evolversi. La Virtus, ancora senza Fratto, è stata trascinata da Calabretta (18 punti di cui 10 solo nel primo quarto) e Palazzo (17). Accanto a loro in doppia anche Cossari (13) e Durante (10). Alla lunga la SB Viola ha sfruttato la propria maggior fisicità piazzando sul finire della terza frazione il break vincente che ha chiuso la gara. In questi frangenti, decisive le triple di Antonicelli (18), Lupusor (16) e Latella (13). Ultimo quarto senza storia con Franzò(ottimo il suo rientro) che raggiunge i compagni in doppia cifra (12).

Continua il percorso intrapreso dalla Virtus ad inizio anno puntando tutto sulla crescita di questi ragazzi. Un progetto che – come ribadito dallo stesso coach Ceroni a fine gara – a medio termine dovrebbe creare un ricambio per la prima squadra. Sabato sera tanta intensità per i primi tre quarti. Bisognerà ora trovare continuità per tutti i quaranta minuti e i progressi in campo potranno trovare positivo riscontro anche in termini di classifica.

Di contro la SB Viola si conferma terza forza del torneo. Poker di vittorie per i baby nero-arancio di coach Iracà che si attestano saldamento alle spalle di Villa San Giovanni e New Team in attesa di recuperare il 30 Gennaio la gara contro il Botteghelle Basket.

 

VIRTUS CATANZARO – SCUOLA BASKET VIOLA 68-89

(21-21, 34-38, 54-63)

VIRTUS CZ: Porto, Zofrea, Macrì, Cossari 13, Palazzo 17, Polizzese, Calabretta 18, Motta 2, Durante 10, Scuderi 8. Coach: Antonio Ceroni

SB VIOLA: Russo 6, De Stefano 2, Antonicelli 18, Franzò 12, Nucera, Frazzetto, Sindoni 8, Scalone 6, Luzza 4, Lupusor 16, Osmatescu 4, Latella 13. Coach: Pasquale Iracà

ARBITRI: Antonio Caputo e Domenico Petrosino di Lamezia Terme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons