Tre su tre per il Polistena,parla il tiratore De Marzo

 

Contro il Cap che partita hai vissuto.Ce lo puoi raccontare?

r)Contro il Cap è stata una partita deludente per gli appassionati. Loro hanno fatto zona chiusa quasi 40 minuti, lasciandoci pochi spazi in attacco e i pochi che ci sono stati concessi inizialmente non li abbiamo sfruttati.
Comunque il tabellone “diceva” + 9 per noi all’intervallo, nel secondo tempo sono stati più bravi loro fino alla rimonta, andando anche avanti di uno grazie a qualche tiro da fuori, complice la nostra difesa distratta. Nei minuti finali Plamen ed io con il prezioso aiuto dei nostri compagni, abbiamo piazzato tiri importanti che ci hanno permesso di ottenere una vittoria davvero sudata.

Gioiese e Vis sono davvero così imbattibili.Ci sarà spazio per la lotta per la C1 anche per formazioni come Jolly ed il Vostro Polistena?

r) La gioiese a mio avviso è una corazzata, è molto difficile trovare punti deboli, è davvero una squadra fuori categoria. La Vis è una squadra di tutto rispetto, ma non ai livelli della Gioiese, credo gli manchi qualcosa per poter competere alla grande, anche se nella sfida già disputata si è manifestato un certo equilibrio.

Sicuramente saranno loro a contendersi la promozione in C1. La Nuova Jolly è un’ottima squadra, basata principalmente su giovani talentuosi e di belle speranze e giocatori molto esperti per la categoria (Corlito e Tramontana). Un bel mix per puntare a risultati importanti anche eventualmente in chiave promozione. Il nostro Polistena, nonostante le prime vittorie nate per quel pizzico di esperienza e un po’ di fortuna, è ancora in fase di rodaggio per migliorare al massimo l’intesa. L’unione di squadra è secondo me l’elemento più importante per il proseguo del campionato e per il futuro della squadra. La nostra mentalità è quella di giocarcela con qualunque squadra, siamo abituati a vendere cara la pelle, quindi un’eventuale vittoria del campionato non ci dispiacerebbe , anche se non è il nostro obiettivo, però….

Esordio per il bulgaro Todorov, come lo hai visto?

R) Plamen era all’esordio, quindi voglioso di mettersi in mostra, lui è un grande combattente, ha tutte le carte in regola per diventare un buon giocatore, molto veloce e dotato di un ottimo tiro. Secondo me il suo esordio è stato positivo, ma vi assicuro che può fare molto meglio.

Grazie un saluto e a presto.

Grazie Francesco a presto.

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons