VIOLA-RAGUSA, COACH CIGARINI NON CI STA

“Io è tutta la settimana che preparo la partita. C’è tutto un lavoro dietro che viene vanificato dopo 3 minuti di partita con un tecnico. Tre minuti di partita con un tecnico! Stessa cosa fatta al collega di Sala Consilina, stessa cosa a Castanea. Spiegatemi perchè? Dopo 3 minuti di partita un tecnico. Poi nel momento cruciale prenderne un altro ed essere buttato fuori davanti a 3000 persone. Ve l’ho chiesto prima di Natale e nessuno mi ha risposto: chi sono i protagonisti?
Marcus Brown, secondo miglior realizzatore, fa 1 tiro libero (tecnico, ndr) in 22 minuti di gioco. Lui prende un fallo e basta… c’è qualcosa che non va?! Io volevo viverla questa partita, non entrare nello spogliatoio e non sapere neanche il risultato. I protagonisti sono i giocatori, la gente vuole venire a vedere giocare a basket. Io non ci sto.

   Comunque della partita non posso parlarne perchè non l’ho vista. Non è successo niente. Dovevamo essere dalla 5° all’8ª. Con Sala Consilina che ha vinto contro Piazza Armerina, mancano 3 giornate, abbiamo un +6, a meno che non succeda chissà cosa, dovremmo essere fra le prime 4. Grande applauso ai ragazzi e alla società. Loro avevano più esperienza di noi. Ci deve servire per migliorare. Devo fare i complimenti al pubblico, un 10 e lode: si è mosso un popolo, 3000 persone (compresi i collegati) non so dove si vedano. Sono stracontento. Un applauso immenso a questa gente“.

 

Show Buttons
Hide Buttons