ATTO FINALE IN C GOLD CAMPANIA:VINCE IL SALA DI ANTONIO PATERNOSTER

Non riesce all’Angri Pallacanestro il colpo in gara 5 al termine di una serie complicatissima da decodificare dove è saltato anche il fattore campo in corso d’opera. I grigiorossi di Angri perdono 82-73 la sfida decisiva della finale della C Gold. A andare in B è la Diesel Tecnica Sala Consilina, team allenato dall’ex Viola ed Audax Antonio Paternoster con in scena il fuori-categoria,visto alla Mastria,Francesco Morciano.

La cronaca

Ad aprire le ostilità è Merlo, che piazza un 4-0 di break. Angri si sblocca con un canestro di entrata da parte di Chirico (4-2). Troppe le palle perse da parte degli ospiti, che proseguono il loro forcing con De La Cruz e Mezzacapo (8-2). Markovic tenta di scuoterei suoi con la bomba dell’8-5. Pronta la risposta dall’arco da parte di uno scatenato Merlo (11-5). Mezzacapo trova in contropiede il gioco da tre punti del 14-5, che costringe coach Costagliola al time out. Ancora Markovic tenta di non far scappare Sala Consilina per il 18-9. Buono l’innesto da parte di Chiavazzo che con assist e tiri realizzati trascina i suoi addirittura fino al -2 (20-18). Gangale regala il nuovo +6 ai locali, poi due liberi da parte di Daunys fanno terminare la frazione sul 24-20. Nei secondi dieci giri di lancetta è Terzi a sbloccarsi dai 6,75 per il 26-23. Ancora Gangale è abile annullare dall’angolo (29-23). Merlo fa ancora male dall’arco, però Daunys concretizza un canestro e fallo per il 32-28. Angri tiene in difesa e Markovic va di nuovo a bersaglio dal perimetro per il 32-31. Poi Daunys firma il sorpasso con Daunys (32-34). Garcia si mette in proprio e buca la retina per il 37-36. De Martino realizza dalla lunetta il 39 pari. Sul finire i padroni di casa accelerano con Mbaye e De La Cruz per il 43-39 con cui si va al riposo.

Alla ripresa delle ostilità Markovic segna dopo aver conquistato un rimbalzo in attacco 43-41. Poi si sveglia anche Izzo che trova il fondo della retina per il 46-44. Sala Consilina tiene sempre il naso avanti, ma Angri è sempre in agguato con De Martino e Daunys (48-48). Ed ancora quest’ultimo, dalla media, segna il 48-50. Dall’altra parte Merlo è implacabile per il 51-50 dall’arco. Mbaye punisce dalla media, però, i grigiorossi restano a contatto con Markovic dalla linea della carità (53-53). Gli ospiti hanno una flessione nella parte conclusiva e Garcia segna il +7 (60-53). Markovic, a cronometro fermo, manda il match sul 60-55 all’ultima frazione. Ed è sempre il pivot angrese a muovere la retina per il 60-57. Garcia è una sentenza dai 6,75 e riporta avanti di 8 la Diesel Tecnica (65-57). Coach Costagliola cerca di fermare l’emorragia, ma ancora il capitano locale trova il fondo della retina per il +10 (67-57). De Martino e Chiavazzo non si perdono d’animo e accorciano (67-62). Ma Mezzacapo e Gangale replicano per il 72-62. E’ capitan Chiavazzo a ridare quota ai suoi con il 72-65. Sala Consilina pare più lucida e Merlo in contropiede segna il 78-70 a poco più di 2’ dalla fine. I grigiorossi non segnano più e per la Diesel Tecnica la festa può cominciare dopo il sottomano di Misolic.

Show Buttons
Hide Buttons