B Femminile: Indomita pronta alla riscossa, domenica c’è la Lazur CT

 che condividono ora a quota 8 punti proprio con le ragazze di coach Cafarelli e con il San Matteo ME. La Lazur CT invece ha ottenuto fino al momento un solo successo nelle quattro gare fin qui disputate nella sfida interna della quarta di campionato contro la Trogylos Priolo, vittoria che si traduce per le etnee in una penultima posizione in classifica con 2 punti di bottino. Le rosso-azzurre sono al sesto anno di militanza di serie B regionale, un campionato che la Società ha deciso di affrontare affidando la guida tecnica della prima squadra al neo coach Marco Lo Faro e lavorando in sinergia con il settore giovanile per il rilancio del basket femminile. Catania è infatti una delle maggiori piazze siciliane della pallacanestro in rosa presente quest’anno nel campionato regionale con ben tre formazioni (Elefantino, Rainbow e Lazur); proprio la Lazur è reduce da una collaborazione con la Rainbow (lo scorso anno in B d’ Eccellenza) conclusasi alla fine della scorsa stagione sportiva tanto che le due squadre partecipano quest’anno allo stesso campionato. Coach Lo Faro è ripartito dalle importanti riconferme della three pointer Valentina Parisi, D’Angelo, Licciardello, Hristova, Ferrara, Barbarossa e Ceraulo con l’aggiunta di qualche rinforzo per affrontare al meglio la categoria. Un inizio di stagione alquanto travagliato per le siciliane che hanno accusato vari infortuni tra i quali quello della D’Angelo, della Cutugno e della Hristova rientrata nella quarta giornata per un infortunio alla caviglia. La gara di domenica pomeriggio ha già avuto un parziale anticipo nella sfida tra Lu.ma.ka e Olympia under 19 giocata mercoledì. Quattro infatti le atlete di Indomita e Lazur in doppio tesseramento con le squadre reggine: Lucio Laganà ha schierato Ginevra Coluccio e Cristina Cosentini provenienti da Catanzaro e Valentina Parisi da Catania; in campo invece con la canotta Olympia c’era l’ala Giuliana La Manna compagna della Parisi nella Lazur. Settimana ricca per le atlete dell’Indomita: ieri sera infatti coach Righini ha guidato le ragazze in una amichevole contro la Pallacanestro Rende di coach Lopez militante in serie A2 finita con il risultato di 68-34. Test dagli spunti interessanti per l’allenatore catanzarese malgrado la squadra si sia presentata senza la migliore realizzatrice Daniela Dublo, Valentina Fregola, Iwona Szafran e Helena Carbonari. In particolare, desta preoccupazione l’assenza della Dublo che non si è allenata per tutta la settimana ancora in ripresa dopo la partita molto “fisica” cucitale addosso dall’Azzurra Patti nel turno scorso; coach Righini spera di poterla recuperare almeno per la gara di domenica. Il resto della squadra invece si è allenato anche se mai al completo sfruttando le sedute di martedì e la partita di ieri sera e saltando il turno del mercoledì visti gli impegni di alcune atlete con la Lu.ma.ka under 19  e l’amichevole a Rende. Questa sera ultima seduta di allenamento in cui il trainer bianco-azzurro spera di sciogliere qualche importante riserva. 

Appuntamento domenica anticipato di due ore al Pala Arcidiacono di Catania con la palla a due fischiata alle ore 16:00 dai Sigg.ri Dario Filippo Di Benedetto e Gabriele Festone di Piazza Armerina (EN).

Sempre domenica, ma alle ore 17:30, la Lu.ma.ka RC affronterà al Pala Enichem la giovane Trogylos Priolo mentre il big match della sesta di campionato sarà sicuramente la sfida al vertice tra Azzurra Patti e San Matteo ME in programma alle ore 18:00 presso il Palasport di Patti. Due  gli anticipi del sabato, entrambi a Catania ed entrambi al Pala Galermo dove alle 16:00 l’Elefantino riceverà la Cestistica Ragusa e a seguire alle 18:00 la Rainbow Catania farà gli onori di casa all’Odysseus ME; osserva il turno di riposo l’ASCS Otium.

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons