B Reg Femminile: Indomita, sfida al vertice contro il San Matteo ME

Potrebbe sembrar strano sentir parlare di “incontro d’alta classifica” dopo solo 40 minuti di gioco, ma tant’è: catanzaresi e siciliane, entrambe vittoriose nella gara d’esordio rispettivamente contro Cestistica Ragusa e Lu.ma.ka, si giocheranno fra qualche ora la leadership di questo primo scorcio di stagione. Una gara che presenta non poche insidie per le ragazze di coach Nando Righini che pur avendo sostenuto in settimana la solita triplice seduta di allenamenti a pieno regine, con la sola defezione di Marcella Astorino assente per impegni professionali, hanno dovuto registrare proprio alla vigilia del match le probabili indisponibilità di Antonella Galati, colpita da attacco febbrile, e Laura Pessolano, fermata dal riacutizzarsi di un risentimento al polpaccio. La presenza di entrambe sarà in dubbio fino alla fine, coach Righini deciderà infatti un loro parziale impiego solo dopo il riscaldamento pre-partita o durante il corso della gara qualora se ne palesasse la necessità. Squadra di caratura, dicevamo di questo San Matteo, che durante la campagna acquisti ha rinforzato l’ossatura centrale delle ultime stagioni con l’arrivo di Larissa Smorto (foto 2) da Reggio Calabria e della lettone Diana Skrastyna, giocatrice che vanta trascorsi in serie A e in Francia, nel doppio ruolo di giocatrice-allenatrice accanto a coach Gabriele Ribaudo. Ma se ancora la Smorto non ha potuto contribuire alla causa bianco-rossa per lo stop dato dall’infortunio ad una caviglia, la Skrastyna ha già dimostrato nell’ impegno precedente di essere avversario veramente temibile. Accanto a lei – commenta coach Righini –  una vecchia conoscenza della categoria come Annalisa Retto, tiratrice capace di mettere a segno 19 punti nell’esordio contro la Lu.ma.ka. In cabina di regia troviamo Gugliotta mentre sotto canestro agirà Cascio; per la quinta nello starting five la scelta di coach Ribaudo dovrebbe ricadere su Polizzi o Ferrara con le altre pronte a subentrare dalla panchina. Una squadra dalle tante individualità ma che può vantare anche un bagaglio tattico consolidato giocando assieme da tanto tempo e avendo iniziato la preparazione per questo campionato con largo anticipo.

La partita di questa sera rappresenta anche l’esordio casalingo per Amendola e compagne anticipato di sette giorni rispetto al calendario iniziale. Il match contro sodalizio del presidente Pierluigi Mollica avrebbe infatti dovuto essere giocato in terra siciliana e rappresentare così la seconda trasferta consecutiva per le bianco-azzurre calabresi ma, ad inizio settimana, il Comitato FIP Sicilia ha disposto l’inversione dei campi causa la mancata omologazione del campo del San Matteo. L’incontro contro Retto e compagne rappresenterà quindi il primo dei due impegni casalinghi per le ragazze del presidente Felicetti (il prossimo sempre contro un’altra squadra messinese, l’Odysseus ME) con appuntamento questa sera alle ore 18:00 sul rinnovato parquet del Pala Greco di Catanzaro.

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons