Catanzaro,segnali positivi

 

 

CATANZARO – Debutto positivo per la Planet Basket Catanzaro stagione 2013/14 targata ancora Assitur. Nella seconda giornata, primo impegno ufficiale per i giallo-rossi, la squadra di coach Fabrizio Tunno conquista i primi due punti stagionali contro un Basket Acireale completamente trasformato rispetto alla formazione che solo qualche mese fa contese al CUS Messina il pass per la categoria superiore. Ampiamente rimaneggiati, i granata hanno tenuto testa ad una straripante Planet solo per la prima frazione, chiusa sul parziale di 14-13, per poi cedere pian piano ed accusare il colpo di grazia sul finale del terzo quarto quando Catanzaro ha messo a segno un parziale di 7-0 portando il proprio vantaggio sul +13 (43-30). Con il risultato in cassaforte, contro un avversario incapace di infastidire più di tanto, i padroni di casa hanno toccato il massimo vantaggio sul +17 del 37’ (58-41) per poi chiudere definitivamente la contesa con il finale di 62-46. Obiettivo centrato quindi per la formazione giallo-rossa non però senza qualche sbavatura complessiva come sottolinea coach Tunno a fine gara. “Abbiamo disputato una buona partita dal punto di vista dell’intensità – il commento del trainer giallo-rosso – anche se non è stato facile giocare a causa del gran caldo. Acireale ci ha messo in difficoltà per due quarti ma in parte anche per nostri demeriti. Durante la gara abbiamo fatto registrare alte percentuali di palle perse (18) e diversi tiri liberi sbagliati (16); questi numeri in una partita punto a punto avrebbero reso tutto più difficile. L’esordio non è mai facile, ci sono ancora tante cose da migliorare ma stasera siamo soddisfatti, l’importante è stato aver conquistato questi 2 punti”.

MVP del match è stato il talentuoso playmaker Andrea Scuderi (18 punti e 18 di valutazione finale) che commenta “indipendentemente dalla mia prestazione, era importante per la squadra iniziare bene davanti al nostro pubblico. Abbiamo affrontato un avversario che, a dispetto di quello che si è detto ad inizio campionato, annovera molto buoni giocatori. Stasera abbiamo sofferto un po’ il caldo ma ritengo che abbiamo disputato una buona partita, soprattutto di intensità difensiva”. Infatti, numeri alla mano, la Planet ha nettamente dominato a rimbalzo dove ha chiuso con 47 rimbalzi catturati contro i 28 degli avversari con Sereni, Fall e proprio Scuderi a fare la voce grossa sotto canestro.

Soddisfazione anche all’interno della dirigenza per questo debutto vincente davanti al pubblico amico. “Il debutto in campionato – le parole del dg Salvatore Procopio – è sempre un terno al lotto. La squadra è arrivata a questo appuntamento dopo un periodo intenso di preparazione e sapevamo che l’impegno di questa sera non sarebbe stato affatto facile. Non abbiamo sciorinato la migliore delle prestazioni ma ciò che conta è la vittoria. Acireale ha cambiato squadra rispetto allo scorso anno, è più giovane ma stasera mi è piaciuta, ci ha dato del filo da torcere. Stasera avevamo “l’obbligo morale” di vincere la prima di campionato davanti al nostro pubblico, naturalmente siamo contenti ma ritengo che la squadra debba lavorare tanto per permetterci di prendere delle rivincite a fine anno quando ci saranno le partite che contano”. Stesse parole risuonano in sala stampa durante l’intervista del neo presidente Masciari. “Era importantissimo vincere questa partita che, avendo posticipato la prima di campionato contro la Nertos, rappresenta per noi il debutto stagionale. Abbiamo portato a termine la gara con grande sofferenza, Acireale si è dimostrata una squadra ostica ma eravamo pronti e attrezzati per vincere; dovevamo dimostrare di essere una buona squadra e penso che stasera lo abbiamo fatto”.

Subito archiviata la vittoria interna contro Acireale, l’Assitur si prepara a tornare in campo già domani sera per il recupero della prima giornata di campionato in casa della Nertos Cosenza.

ASSITUR PLANET – BASKET ACIREALE 62-46

(14-13, 31-25; 45-33)

CATANZARO: Carpanzano 10, Scuderi 18, Sereni 2, Cattani 4, Fall 16, Rotundo 2, Mercurio 10, Palazzo, Cossari, Calabretta ne. Coach: Tunno

ACIREALE: P. Marzo 4, Moretti 16, Lofaro 5, Russo 7, A. Marzo 6, Patanè 2, Arcidiacono 2, Persano 4, Signorelli, Santonocito, Abramo ne. Coach: Russo.

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons