DNC: Assitur, ancora disco rosso a Messina

 

Che l’ Assitur Planet Basket Catanzaro fosse in piena emergenza lo si sapeva, alle assenze di Zofrea e Scuderi si è aggiunta quella di Carpanzano venerdi sera che ha riportato una frattura alla mano sinistra, se poi si considera che Mercurio era sotto cura da due settimanene, si capisce che la partita contro l’Amatori Messina sarebbe stata difficile da gestire.
Chiarella faceva la conta e addirittura la squadra a Messina si presentava con soli 9 atleti, e nel quintetto iniziale schierava il 95 Cossari, insieme a Cattani in cabina di regia, Ippolito, Mercurio che giocava grazie ad una infiltrazione e Fall nell’area.
La squadra catanzarese viste le rotazioni all’osso decide di partire difendendo a zona, e questo facilita i messinesi che riescono a trovare il canestro con continuità, per tutto il primo quarto, entrano dalla panchina Rotundo e Salvadori che cercano di dare il loro contributo alla squadra e per dare respiro a Mercurio che chiaramente dopo due settimane di stop non è al meglio della forma.
Nel secondo quarto i giallorossi riescono a prendere contatto con la partita passando anche in vantaggio ma Adorno e soci riallungano di nuovo chiudendo il quarto avanti di 8 punti.
Nel terzo quarto visti gli scarsi risultati della zona Catanzaro passa a uomo, e i risultati si vedono subito Messina ha più difficoltà a fare canestro, ma lo sforzo difensivo comporta un appannamento anche in attacco dove non si riesce a trovare buone soluzioni e anche in questo quarto Messina chiude in vantaggio.
Nell’ultima frazione Cattani e compagni cercano il tutto per tutto e quasi ci riescono se non fosse per alcune discutibili decisioni arbitrali che permettono a Messina di mantenere un distacco di sicurezza che fa chiudere il match sul 79-74.
A fine partita il coach dichiara:”Resta il fatto che la squadra ha cercato di combattere con le forze che aveva che poi non erano molte, ma nulla toglie che se la prestazione di Ippolito fosse stata più intensa magari adesso staremmo parlando di un altro risultato, sapevamo delle assenze, ed è proprio per questo che avevo chiesto maggiore sacrificio da parte di tutti, mi dispiace ma Simone in questo caso non ha fatto ciò che gli ho chiesto e quello di cui i compagni avevano bisogno. Adesso dobbiamo cercare di recuperare al meglio Mercurio e mettere Scuderi nella condizione di darci qualche minuto per domenica prossima in modo da riprendere la strada intrapresa in questi mesi.” 
Ufficio Stampa ASSITUR PLANET BASKET CATANZARO
Catanzaro, 17  febbraio 2013

(nella foto scattata per Reggioacanestro.com: Mercurio in azione nella gara casalinga contro la Redel Vis RC)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons