DNC: Assitur Planet, prima vittoria del 2013 a Paternò

 

Altra rimonta in corso d’opera per i giallo-rossi che, come più volte successo in campionato, sono riusciti a capovolgere una situazione di passivo e portare a casa i due punti. Una Planet che ha dovuto giocare senza Cattani e Salvadori, convocati ma rimasti in panchina, recuperando invece Zofrea, colpito alla vigilia della gara da attacco influenzale. Ottima prova di Ippolito (24) e Scuderi (20), migliori realizzatori dei giallo-rossi; per Paternò spiccano i 20 punti di Famà e i 19 di F. Lo Faro.

Paternò parte subito a testa alta, inseguendo nel primo tempo il vantaggio dei calabresi e firmando sul finale il sorpasso grazie ad una tripla di Federico Lo Faro (16-15). Siciliani che non mollano la presa: Zofrea, Scuderi e Fall tengono la Planet sempre avanti ma due triple consecutive di Carmelo Lo Faro valgono il nuovo vantaggio locale (24-21). Carpanzano e Scuderi sembrano riuscire ad annullare lo stacco (24-24) ma sono i bianco-rossi ad indovinare una serie di conclusioni che li proietta incredibilmente sul +10 (36-26) del 17’ grazie ad efficaci soluzioni anche dalla distanza. L’Assitur si sveglia con Rotundo e Scuderi (36-31), Mercurio e C. Lo Faro si sfidano dal perimetro (41-34) mentre Fall e Floresta chiudono la prima parte di gara con il risultato di 43-36. In avvio di ripresa è ancora Famà a firmare dalla lunga il nuovo +10 dei locali (46-36), ma di contro arriva Scuderi con 8 punti consecutivi a ridare ossigeno e rimettere in riga la Planet (48-44). I siciliani cercano di rispondere agli attacchi ospiti ma Mercurio, Fall e ancora Scuderi segnano il nuovo vantaggio giallo-rosso (48-49), definitivamente sancito da uno 0-6 di Fall e Ippolito dopo il canestro di Famà (50-55). Il finale di tempo è un continuo botta e risposta con i bianco-rossi che riescono a chiudere in vantaggio di una lunghezza grazie al 2/2 di F. Lo Faro dalla lunetta (58-57). L’Assitur però non cade negli stessi precedenti errori dimostrandosi più convinta e determinata. Carpanzano, Fall e Ippolito segnano il 60-65 di metà gara trovando poi quelle conclusioni che permettono ai calabresi di volare anche sul +13 (65-78) in dirittura di arrivo. L’ultimo 5-0 di F. Lo Faro e Santanocito permettono al Basket Club Paternò solamente di rendere meno pesante il passivo subito nella prima del girone di ritorno (70-78).

Convincente la prova dei ragazzi di coach Chiarella, nuovamente lucidi nei momenti cruciali del match. Un successo che consente all’Assitur Planet di mantenere la terza posizione in classifica staccata di due lunghezze dalle dirette inseguitrici Gela e Canicattì, prossime avversarie di Scuderi e soci. L’ennesima sconfitta del Paternò invece relega i siciliani sempre all’ultimo posto in compagnia della Nuova Jolly RC. 

Questi gli altri risultati della prima giornata del girone di ritorno: Cestistica Gioiese – Amatori Basket Messina 56-68, Pol. Basket Gela – Gaudium Basket Canicattì 78-70, Formaitalia Acireale – Nuova Jolly RC 68-65, CUS Messina – Nuova Pall. Marsala 82-58; turno di riposo per la Redel Vis RC.

BASKET CLUB PATERNO’ – ASSITUR PLANET CATANZARO 70-78

(16-15, 43-36, 58-57)

PATERNO’: Santanocito 12, Lo Faro F. 19, Fiorito 1, Asero, Floresta 9, Rao ne, Lo Faro C. 9, Rao T., Santonocito, Famà 20. Coach: Luigi Bordieri

CATANZARO: Ippolito 24, Carpanzano 11, Mercurio 5, Rotundo 2, Cossari, Scuderi 20, Salvadori ne, Zofrea 3, Fall 13, Cattani ne. Coach: Danilo Chiarella

ARBITRI: Mauro Davide Barbieri di Roma e Valerio De Mattia di Trevignano Romano (RM)

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons