B Dil:Le “pagelle” di fine girone di andata

 

 

Accademia Britannica:La vera rivelazione del torneo.Roster giovane composto da giocatori “nuovi” per il girone che hanno stupito per grinta,carattere e costanza.Ha fallito l’appuntamento più importante solamente all’overtime.Con una vittoria nel sacco avrebbe conquistato la vetta della classifica e la qualificazione alla Coppa Italia.In tanti dicono che potrebbe subire un calo.Sarà vero?

 

Alcaro Catanzaro:E’ partita molto bene ed il bilancio a fine girone di andata è più che soddisfacente per i ragazzi della new entry Restivo che, nonostante tanti infortuni (il mezzo servizio di Marko Mlinar dovuto a pubalgia sta durando veramente tanto) è riuscita a tirare la “carretta”.Ottima la stagione di Candela, sicuramente la vera rivelazione del team giallo-rosso in questa prima parte di torneo.Non deve abbassare la guardia.Il campionato riserverà come sempre mille insidie.

 

Cus Bari:Otto punti e penultimo posto in classifica per il quintetto barese.Il risultato è sicuramente migliore rispetto alla passata stagione ma servirà continuità e qualche vittoria “extra” a Barozzi e soci per uscire dai bassifondi ed evitare la retrocessione.

 

Benevento Peugeot:Un ultimo posto che non premia la voglia della dirigenza di far bene.Adesso il roster dopo ben tre innesti in corsa(Ciampi,Lombardo e Roselli) appare senza dubbio molto più competitivo.Potrebbe essere la rivelazione della seconda parte di torneo ma servono vittorie a raffica per evitare il ritorno in C.

 

Bernalda:Rischia grosso.Deve ritornare alla vittoria e sorprendere per evitare una retrocessione che sembra davvero molto probabile.

Servirà tutta la grinta di capitan Roberto Russo e soci per rialzare la testa.

 

Ceglie:Ha pagato immediatamente lo “scotto” da neopromossa.Due ingaggi forti e determinanti come Faggiano ed il tiratore De Bellis ne hanno trasformato attitudini e verve nel far canestro.Può battere chiunque e salvarsi tranquillamente.

 

Francavilla:Girone in crescendo per i ragazzi di coach Olive che, con un po di fortuna in più e senza lo “scotto” iniziale da matricola sarebbero probabilmente ancora più in alto.Ha mescolato un po le carte sul mercato e promette scintille per il girone di ritorno.

 

Granoro Corato:Nonostante le tante partenze ed un roster composto da tanti giovanissimi è una squadra che, superato un torridomomento di crisi di risultati, ha intrapreso la strada giusta facendo affidamento chiaramente sulle grandi giocate del trascinatore Corvino(miglior marcatore del girone) e lasciando grande spazio ai tanti giovani del roster come Cozzoli,Puglia ed Infante.

 

Liomatic Viola:Un girone di andata ineccepibile o quasi per i nero-arancio di coach Fantozzi.

Tante e belle vittorie, molte sudate e combattute altre meno.

Le sconfitte sono arrivate sul termine di girone di andata(tre di fila tutte in trasferta).Il primo posto e la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia lasciano ben sperare, l’infortunio occorso al tiratore Cavalierim da preoccupazioni ad un gruppo con la “G” maiuscola che ha tutte le carte in regola per coltivare sogni di gloria.

 

Martina Franca:Dopo un inizio “traballante” ha iniziato a sfoderare grinta e bel basket nella seconda parte del girone.

E’ una mina vagante divenuta ancor più forte e concreta dopo l’arrivo dell’argentino Marcelo Dip, devastante a questi livelli.

 

Melfi:Capeggia la parte bassa della classifica.L’obiettivo è uscire al più presto dalle zone del PlayOut.L’ingaggio di Losavio e Giuffrida può servire per vincere,convincere e creare una striscia di successi per agganciare mete importanti di classifica.

 

Mens Sana Campobasso:Dopo aver ottenuto la qualificazione alle finali di Coppa in estate, ha pagato strada facendo tanti infortuni che ne hanno limitato l’andamento.Vedere i cugini dell’Accademia non è stato certamente il massimo per Labella e soci che proveranno asorpassare l’Accademia ed a ottenere il massimo da questo campionato.

 

Ragusa:Partita come “sconfitta in partenza” ha dimostrato che nonostante i tanti esordienti può starci nel campionato.Il girone di ritorno sarà importantissimo per ottenere la salvezza.Non sarà facile ma il fattore campo del PalaPadua sarà fondamentale per evitare il ritorno in Serie C.

 

Upea Capo D’Orlando:Resta in corsa ampiamente per vincere ancora e bissare il successo della passata stagione.

Gli infortuni ad Agosta prima ed a Costantino dopo non hanno agevolato il cammino dei siciliani.

Peccato per la mancata qualificazione alle Final Eight di Coppa vinta nella passata stagione da Albertinazzi(il play argentino alzò la Coppa da Mvp sul parquet di Foligno) e soci.

Siamo certi che nel girone di ritorno proverà a conquistare quanto prima la vetta del ranking.

Lo speciale on line firmato da Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons