Il cuore della Botteghelle è grande

 

 

Una Botteghelle con un cuore enorme vince gara tre e si regala un traguardo importante.

Va dato atto a tutta la passione che da più di un ventennio contraddistingue l’operato del Presidente Antonio Musolino ed i suoi soci: i reggini centrano un traguardo storico catturando la qualificazione alla semifinale regionale grazie ad un gruppo giovane e gagliardo.

I reggini, in semifinale proveranno a battere la concorrenza della New Team Crotone,seconda forza del torneo durante la stagione regolare.

La Pollino esce a testa alta dalla competizione e proverà a ripartire dai tantissimi giovani del proprio vivaio che, in questi anni hanno reso la società di Castrovillari leader dei campionati giovanili nella provincia di Cosenza e non solo(ricordiamo i due splendidi successi regionali nell’Under 15).

 

La Botteghelle parte in quintetto con il rientrante Catanoso in regia, Pandolfi guardia con il tutto-fare La Russa affiancato al tandem di lunghi atipici formato da Santo Vazzana e dal “Puma” Cuzzola.

La Pollino risponde con Attanasio play, Palazzo e Grisolia esterni con Di Salvo affiancato a Perrone sotto le plance.

 

Il primo quarto è equilibrato.

La Botteghelle cerca l’allungo 10-5, ma la Pollino rimonta preannunciando una gara molto combattuta.

L’ingresso in campo del giovane mancino Donato spezza gli equilibri: l’asso nella manica di Coach Silella firma il primo sorpasso per gli ospiti che chiudono avanti la prima frazione.

Nel secondo periodo, Pollino tenta l’allungo(13-17):una buona tripla del capitano Pensabene ed il sorpasso di Brandon Viglianisi fanno capire che Reggio è presente.

Il break decisivo arriva nel terzo periodo: Ciccio Catanoso mostra maestria in regia, Cuzzola sfodera l’ennesima prova di maturità, La Russa è un leone in marcatura su Palazzo e Perrone e la gara cambia.

Il lungo del Pollino, miglior centro del campionato viene praticamente pedinato dalla marcatura asfissiante dei reggini ed è costretto alla panchina per problemi di falli.

L’uscita proprio del totem del Castrovillari stende la strada agli scatenati bianco-blu:Cuzzola firma il più undici, Kevin Pandolfi inizia a sfoderare tutto il suo bagaglio di tecnica: cambi di direzione sullo stretto, contropiedi volanti conclusi con una schiacciata da urlo e le triple che mandano al settimo cielo una Botteghelle che chiude i conti già nel terzo periodo.

Nell’ultimo quarto, Coach Silella regalerà spazio ai giovani del proprio roster.Idem i bianco blu che faranno giocare dei giovani fondamentali per la tenuta stagionale negli allenamenti settimanali.

Termina 73 a 49 per l’esaltazione della premiata ditta di Coach formata da Seby D’Agostino e Peppe Polimeni, duo azzeccato e passionale che con merito conquista l’accesso alla semifinale.

 

 

Botteghelle-Pollino 73-49

(13-14,16-14,26-9,18-12)

Botteghelle:Cuzzola 12,Pensabene 5,Labate,Totino,Vazzana 10,Cilione 2,Viglianisi 4,Catanoso 11,La russa 9,Pandolfi 18,Panzera 2.All Seby D’Agostino Ass. Giuseppe Polimeni

Pollino:Borgesano 4,Donato 6,Grisolia 4,Palazzo 13,Falbo 2,Cirolia 4,Di Salvo 10,Russo 2,Attanasio 4,Perrone 2.All Isidoro Silella Ass Massimo De Tommaso

Arbitri Aldo ed Antonio Travia di Gioia Tauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons