LA MAGIC RIBALTA: E’ FINALE

La Smaf combatte pareggia ma crolla sul finale:Marte e Lazzara fanno volare i reggini.

La Magic Basket ribalta il risultato della sfida di andata e conquista la finalissima giocando con esperienza e facendo leva sui suoi uomini più rappresentativi: Marte e Lazzara.

La Smaf, termina la corsa al termine di una stagione esemplare: il gruppo di sedicenni di Fabrizio Tunno possono uscire a testa alta da un campionato che doveva servire esclusivamente da “rodaggio” per crescere senza guardare a risultati e classifica e si è trasformato in una lieta sorpresa.

Gara tosta e godibile:La Smaf resta attaccata alla gara provando a difendere il più sei della sfida di andata.

Nel terzo periodo, i giallo-rossi riescono a rientrare dal meno sei pareggiando i conti sul cinquanta pari.

A quel punto la musica cambia:Capitan Lazzara prende per mano i suoi. Marte insacca i centri giusti e la Magic allunga arrivando fino al più dieci.

Ottimo lavoro di Benedetto sotto le plance.

La Smaf paga le assenze pesantissime di Lo Giudice e Zofrea e mostra stanchezza non riuscendo a recuperare.

Danilo Marte è l’uomo del match: il top scorer è il ’99 Andrea Procopio con 27 punti.

In finale, la Magic affronterà l’Arberia.

 

 

Magic Reggio Calabria – SMAF Catanzaro 79-67

(15-12, 37-33, 56-50)

MAGIC: Fabio n.e., Meduri n.e., Catalano 5, Lazzara 17, Marte 25, Mafrica n.e., Benedetto 10, Cajumi, Iulianello 8, Arena 14. Coach: Sant’Ambrogio

CATANZARO: Maggio, Pallone, Dell’Uomo 13, Battaglia 14, Caldarola 1, Marra Cutrupi n.e., Dolce n.e., Procopio 27, Maida 12, Tolomeo. Coach: Tunno

ARBITRI: Riitano e Loccisano di Cosenza.

Show Buttons
Hide Buttons