La Viola chiude il Malaguti cedendo al Trieste

I giovani neroarancio della Viola Reggio Calabria escono con 3 sconfitte su 3 partite dal Trofeo Cadetti Bruna Malaguti di Bologna. Il pubblico è stato delle grandi occasioni (per quanto concedesse il piccolo PalaRodriguez), e ad ogni momento le urla dei sostenitori di entrambe le squadre non sono mancate. I reggini hanno mantenuto il vantaggio praticamente per metà gara, arrivando anche al +12, salvo poi sprecare tutti gli sforzi nel secondo tempo. All’Azzurra Trieste va il merito di aver combattuto per tutti e 40 i minuti, senza mai mollare, arrivando a chiudere la gara con 18 punti di vantaggio sugli avversari.

Questa volta l’avvio di gara è favorevole ai calabresi, che partono forte, vogliosi di far bene dopo due brutte partite. La difesa è molto aggressiva, e Trieste trova molte difficoltà in attacco, realizzando solo 12 punti nel primo periodo. La precisione al tiro e l’energia a rimbalzo dei “violini” fa sì che il primo quarto si chiuda su un ottimo 22-12.

Al rientro in campo, l’inizio del periodo vede i neroarancio fare la partita, continuando sulla scia della prima frazione, quindi difendendo con veemenza. L’attacco però comincia a fare fatica, i canestri faticano ad arrivare, mentre pian piano Trieste comincia ad ingranare, trovando una certa continuità offensiva. La Viola dimostra i primi segni di cedimento mentre all’intervallo il punteggio si ferma sul 34-31 sempre in favore dei reggini.

Il sorpasso triestino è nell’aria, ed infatti arriva ad inizio terzo quarto. I biancoblu friulani piazzano un pesante parziale di 15-1 che li porta sul 36-46 a metà periodo. A questo punto la Viola si dispone a zona in difesa, e riesce a fermare l’offensiva degli avversari, senza però ricucire abbastanza il gap. 38-46 il punteggio alla penultima sirena.

L’ultima frazione è caratterizzata da azioni confuse e ritmi altissimi. I neroarancio fanno comunque fatica a trovare la via del canestro, e Trieste allunga fino al +18 finale. Tra le fila della Viola, poche le prestazioni soddisfacenti. Solo Rappoccio (15 punti) e Lombardo hanno mostrato una buona condizione in attacco. Tra i biancoblu di Trieste, spiccano le prestazioni di Pobega (MVP del match con 27 segnature) e Polvi, (18 punti).

La Viola torna a Reggio magari non con il morale al massimo, considerate le 3 partite non giocate al meglio, ma con una nuova consapevolezza sui veri limiti del gruppo, grazie al confronto con realtà giovanili ben maggiori di quelle calabresi.

Fabrizio Pavone da Bologna per Reggioacanestro.it

Azzurra Trieste – Viola Reggio Calabria 68-50
Azzurra Trieste: Sculin 2, Pobega 27, Albanese, Polvi 18, Bianchi, Contento, Ianche, Savi 6, Leghissa, Fabbro 11, Macoratti 2, Zacchigna 2. All. Ravalico
Viola Reggio Calabria : Latella 8, Scordino, Rappoccio 15, Brienza, La Russa 4, Pandolfi, Viglianisi 2, Lupusor, Cuzzola 3, Smorto 4, Lombardo 8, D’Amico 6. All. Di Manno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons