Nel 2012 cosa accadrà al PalaCalafiore?

, con la conseguente inversione dei poli magnetici. Questa fermata darà probabilmente luogo a eventi climatici e sismici anomali di grandi proporzioni e l’umanità subirà molte perdite.

 

Il cantante pugliese, Michele Salvemini, in arte Caparezza, in scena nella vicina Messina qualche settimana fa dice no, cantando,urlando e sfatando l’antichissima previsione in arrivo dallo Yucatan cantando il brano “la fine di Gaia”.

La canzone in questione, che vi alleghiamo al nostro resoconto termina con la frase seguente:”2012, nemmeno un temporale”.

Adesso.

Ottobre 2011, sfida in vetta alla classifica di DNC, il più basso dei campionati nazionali.

Location:PalaCalafiore,sempre lui.

Un PalaCalafiore messo a nuovo, levigato in occasione degli Europei di Pattinaggio ma con ancora, tanti punti interrogativi.

Fatevi un giro per gli spogliatoi.

Gatti e topolini ma non è un cartone di Walt Disney, spogliatoi in abbandono ma “ormai è una routine” e animaletti tutti nudi,assolutamente sexy sotto la doccia..che dire…fosse soltanto questo.

Urge una bella ripulita e probabilmente non solo al contorno, considerando che, nella giornata di domenica,la giovane ed ambiziosa Nuova Jolly non ha potuto sfoderare le proprie abilità cestistiche contro il forte Racalmuto: match interrotto nel primo periodo tra lo stupore generale.

Motivo?

La gara è stata sospesa quando mancavano circa tre minuti al termine del primo periodo. Un guasto all’attrezzatura di gara, il tabellone del cronometro e del punteggio ha smesso di funzionare correttamente  probabilmente a causa di qualche sbalzo di tensione elettrica per il forte temporale abbattutosi sulla città dello Stretto.

Svariati i tentativi di ripristino ma il tabellone stesso sembra “Impossessato” da una luce ad intermittenza prettamente natalizia.

Il punteggio era sul 16-7 per Racalmuto, quando gli arbitri, Desposati di Casamassima (BA) e Pellegrini di Ruvo di Puglia (BA) hanno decretato la fine.

 

Dato numero uno:Dov’era l’attrezzatura di riserva?

Dato numero due:E’ mai possibile che alla prima intemperia passeggera il PalaCalafiore va ko?

 

La previsione dei Maya:Con tutto il dovuto rispetto per la gara per le squadre(con la Nuova Jolly che rischia un 0-20 da denuncia) importantissima ai fini del campionato ma, ponete il caso che un guasto simile fosse avvenuto in una finale,in una gara decisiva, in una manifestazione internazionale o ancor meglio all’interno di qualsiasi concerto?? Come la mettiamo?

Ok, il Comune di Reggio Calabria è in grande crisi economica ed è gia stato un bene veder ridipinto il fondo cestistico.

L’Assessore allo Sport Curatola ha ribadito più volte la volontà dare in concessione gli impianti ma con la crisi che circola e con le squadre che reggono(tutte o quasi) per miracolo tra tasse gara,svincoli, affitti, trasporti e varie, chi ha la possibilità economica di prendere in concessione un impianto del genere?

Cari Maya,a questo punto, si tratta di un avvertimento?

Giovanni Mafrici

Reggioacanestro.com

Foto:Fortunato Serranò


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons