Nota Stampa Giallo-Rossa

 

 

Una vittoria davvero emozionante, vissuta con il cuore in gola, quella ottenuta dagli splendidi ragazzi di un coach Chiarella sempre più anima e condottiero della squadra. Un successo davvero importante, per più di un motivo e non soltanto per il valore immenso che i due punti conquistati dall’Assitur Catanzaro hanno sulla classifica.

Soltanto il numeroso pubblico che ha animato gli spalti del Polifunzionale di Giovino può avere contezza di quanto andato in scena domenica sera, qualcosa di più di una semplice partita. I brividi cominciano prima della palla a due, quando il capitano giallorosso Andrea Cattani, insieme ad Ottavio Porto, capitano della Virtus Catanzaro società satellite del network catanzarese, unitamente ai rispettivi presidenti ed al main sponsor, hanno tributato alla famiglia dell’indimenticato dott. Consarino un lungo applauso, insieme al dono delle divise ufficiali autografate, consegnate alle figlie in un momento di cordoglio davvero toccante, che ha reso gli occhi lucidi a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di essere presenti.

Tale clima così speciale, ha influito e non poco sul morale degli atleti, ed infatti l’inizio del match ha visto il freno a mano tirato per entrambe le squadre sul parquet. I primi due quarti filavano via sui binari dell’equilibrio, con da una parte un Mercurio in stato di grazia e dall’altra un funambolico Paride Giusti a tentare di portare a segno delle stoccate decisive. Scrollata un pochino di dosso l’empasse iniziale, si è fatta strada nei padroni di casa la voglia di vincere l’incontro con tutte le proprie forze, per completare degnamente una serata così speciale. Ed allora Scuderi, Fall e Salvadori hanno cominciato a segnare a ripetizione, lasciando le briciole ad Evotti e soci, che pur cercavano di restare aggrappati agli avversari. In un tripudio di cori si completava poi l’ultimo quarto, e il tabellone recitava un punteggio roboante a favore dei locali.

Questa vittoria permette ai giallorossi di raggiungere matematicamente il terzo posto nella regular season e di poter puntare addirittura alla seconda piazza, da giocarsi nello scontro diretto contro Acireale, previsto per giovedì prossimo in Sicilia. Le premesse per un’impresa ci sono, così come la volontà di fare qualcosa di veramente importante. L’eventuale dedica sarebbe già pronta nei cuori di tutti gli atleti.

 

ASSITUR PLANET CATANZARO – BASKET GELA 73-54 (20-22; 38-33; 49-47)

ASSITUR PLANET CATANZARO: Rotundo 5, Mercurio 14, Salvadori 8, Ippolito 11, Scuderi 16, Palazzo, Cossari 2, Cattani 3, Munizzi, Fall 14. Coach: Chiarella

POL. BASKET GELA: Evotti 10, Giusti 9, Occhipinti 3, Dispinzeri ne, Guaia ne, Nesti 11, Di Gioia 10, Sanfilippo, Ventura, Caiola 11. Coach: Anselmo

ARBITRI: Cardano e Di Gennaro di Roma

 

Ufficio Stampa ASSITUR PLANET BASKET CATANZARO

 

Catanzaro, 09  aprile 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons