Redel,disco rosso in casa della capolista

.Gli universitari vincono in trasferta a Canicattì ma il vero colpo di giornata è tutto per il quintetto acese bravo nel tenere a bada la verve della formazione calabrese.

 

I reggini dopo un primo periodo incoraggiante hanno dovuto cedere il passo alla maggiore organizzazione di gioco dei siciliani sospinti dalle giocate di Marzo e del vibonese Naso.

 

La notizia più importante arriva nel pregara.La news che vi avevamo anticipato è che, il giocatore più prolifico dell’Acireale,l’ex “stellina” della Viola Andrea Padova è infortunato e non gioca.

La Redel Vis parte carica consapevole dell’importanza della gara. Il primo canestro del match lo sigla Polonara ma un canestro di Pellicanò ed una tripla di Marseglia mandano subito avanti Reggio.

Un super Stefano Zampogna sale in cattedra e gioca con grande convinzione. Il primo quarto sorride a Reggio Calabria, Acireale effettua una partenza “diesel”.

 

Nel secondo periodo con sei punti da recuperare,il quintetto di Coach Foti inizia a puntellare una rimonta “sorniona”.

La Redel fa canestro con l’ex Pietro Vazzana,uno dei più costanti dei suoi ma Acireale alza improvvisamente il ritmo partita.

Il calabrese Davide Naso segna sei punti in sequenza ma il sorpasso non arriva.

A tre minuti dal termine del secondo periodo,ancora lui segna il canestro del sorpasso locale.

 

Nel terzo periodo continua il “tira e molla” ma questa volta è Acireale a comandare le danze ed i reggini ad inseguire.

I ritmi sono elevatissimi con Reggio che paga una situazione falli precaria.Coach D’Arrigo cambia difesapiazzandosi a zona ma Acireale,proprio in quel momento colpisce con una contromossa decisiva:i siciliani piazzano due triple mortifere prima con Marzo e subito dopo con Porfido che “spezzano” le gambe ad una Redel stanca.

Ad inizio quarto periodo gli ospiti si giocano anche la carta del giovane pugliese Semerano:il giovane pugliese sigla due canestri ma il gap diventa troppo difficile da recuperare. Pietro Vazzana,l’ultimo a mollare segna il canestro del meno sette ma il finale è tutto per Acireale che sigilla il match con una nuova tripla di  Porfido.

 

Formaitalia Acireale – Redel Vis Reggio Calabria 77-65

(18-24, 16-6, 20-18, 23-17)

Acireale:Polonara 16,Porfido 15,A.Marzo 15,Grosso 9,P.Marzo 2,Naso 18,Arcidiacono 2,Ricca,Patanè,Persano.All Peppe Foti

Redel Vis Reggio Calabria:Grasso 10,Zampogna 17,Vazzana 20,Marseglia 6,Pellicanò 7,Scaffidi,Stracuzzi,Semerano 5,Soldatesca,Cedro.All Checco D’Arrigo Assistente Iliano Sant’Ambrogio

Arbitri Stefania Perrone di Augusta e Angelo Mucella De Gaetano di San Filippo del Mela.

foto Marvi Vaccari per Redelvis.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons