Si rialza la Viola: a Verbania è un miracolo


Un’impresa, un vero e proprio miracolo sportivo.

Una vittoria che testimonia l’annata positiva di un gruppo che, stringendo i denti e continuando ad allenarsi, pur senza il proprio giocatore più rappresentativo Erik Rush, vince contro ogni pronostico mandando in crisi una Paffoni poco incisiva.

Partita concreta e ben preparata da Coach Giovanni Benedetto che si dimostra nuovamente allenatore super per la categoria.

L’allenatore dei reggini ha mascherato le problematiche regalando spazio e minuti in più ad Azzaro e Lupusor e ritrovando il miglior Rezzano che, in terra del Nord, si trova sempre a suo agio (vedi Piacenza) diventando il terribile T-Rez.


La prova superlativa dei reggini alimenta le possibilità di risalire verso la vetta complice la sconfitta, inaspettata, in casa di Treviso contro Roseto.

Il mercato? Potrebbe tornare Antonio Smorto, in scena proprio contro la Viola ad Omegna, ma l’acquisto più azzeccato sarà rappresentato dal ritorno in scena di Rush che potrebbe saltare anche le prossime due sfide: mercoledì in casa con Recanati e domenica prossima a Treviglio.


I quintetti – Il duo Benedetto-Vanoncini schiera Rossi in regia, l’eroe della sfida di andata Moe Deloach affiancato ad Azzaro esterni, Massimo Rezzano ed il capitano Marco Ammannato sotto le plance.

Uno degli ex di turno, l’allenatore dei locali Coach Magro, schiera Cappelletti in regia, Saddler da guadia, Conger in ala piccola con Masciadri da quattro e Iannuzzi centro.

La sfida- La Viola passa in vantaggio con Rezzano, quello che strada facendo diventerà l’mvp della sfida: Omegna risponde con una sontuosa schiacciata di Demetrius Conger.
Il primo vantaggio dei locali arriva con una tripla del capitano Masciadri.
I ritmi del primo quarto sono davvero elevatissimi con gli attacchi che battono agilmente le difese.
A cento secondi dalla fine del primo quarto la gara cambia: Iannuzzi e Conger vincono i rispettivi duelli con gli avversari, Azzaro pasticcia un po’ e la gara cambia.
Omegna vola a più otto. Coach Benedetto chiama minuto ed una tripla di Marcos Casini tiene Reggio “sul pezzo”.
Si va all’intervallo di primo quarto sul 25 a 20.


Nel secondo periodo, Omegna schiera il ritrovato Riccardo Tavernelli, regista titolare, rientrante dopo un infortunio.
In un amen la Viola firma un dirompente 5-0 che manda la gara nuovamente in pareggio.
La Paffoni reagisce con un cinico 6-0 con Conger ancora in schiacciata.
Il secondo quarto è un tira e molla: una tripla del reggino Smorto lancia Omegna che prova a scappar via.
Si va all’intervallo lungo sul 49 a 44.


Nel terzo periodo continua il duello: Ammannato porta la Viola sul meno due.
Omegna risponde alla grande con la prima schiacciata di Saddler (4 su 4 in quel momento da due per lui).
Il pareggio per la Viola arriva con la tripla di Rezzano qualche istante dopo.
L’appetito vien mangiando in casa Viola con il sottomano di Casini che firma il vantaggio reggino. Reggio arriva fino al più sei comandando le danze.
Rossi illumina il PalaBattisti con assist da urlo, Rezzano annichilisce l’impianto con una tripla più fallo (massimo vantaggio che cresce ancora). Lupusor firma il più dieci con un canestro ad alto tasso d’intensità.

Il terzo periodo termina sul 62 a 70 per una sorprendente Viola che inizia a crederci.


Nel quarto periodo i reggini, trascinati da un buon gruppo di supporters “da trasferta”, tengono botta mantenendo il vantaggio.
Rezzano trascina, agisce e colpisce, i nero-arancio si galvanizzano.
A tre minuti dalla fine Omegna perde per infortunio Iannuzzi.
Reggio amministra e conclude alla grande con il sigillo di Moe Delaach a trenta secondi dalla fine.
Il resto è festa nero-arancio per un vero e proprio miracolo sportivo.

Paffoni Fulgor Omegna – Viola Reggio Calabria
(25-20,49-44,2-70)
Paffoni Omegna:Iannuzzi 16,Cappelletti 2,Conger 11,Masciadri 12,Saddler 17,Della Torre ne,Vildera,Oglina,Gurini 11,Tavernelli 8,Smorto 3.All Alessandro Magro
Viola Reggio Calabria:Deloach 19,Azzaro 2,Rezzano 27,Rossi 18,Ammannato 8,Casini 13,Lupusor 4,Rush ne,Sindoni ne,Florio ne.All Giovanni Benedetto Ass Stefano Vanoncini
Arbitri Alessandro Dirozzi di Bologna,Daniele Caruso di Castel San Giovanni(Pc) e Salvatore Nuara di Selvazzano Dentro(Pc)

foto:Paffoni Omegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons