SIENA “VIOLA” IL PALACALAFIORE

di Nino Romeo – Simonovic è uno spettacolo, la Viola deve arrendersi alla Mens Sana.

REGGIO CALABRIA – Prima sconfitta casalinga della stagione per la Metextra Viola Reggio Calabria che ha lottato fino alla fine contro la Mens Sana Siena ma nulla ha potuto contro i toscani, che dopo aver condotto la gara per 40 minuti, hanno subìto la rimonta dei neroarancio negli ultimi due minuti ma hanno dimostrato grande forza mentale nel finale riuscendo a portare a casa due punti dal PalaCalafiore dove nessun’altra squadra era riuscita a vincere finora.

I reggini, come detto, ci hanno provato fino all’ultimo secondo ma hanno pagato una serata davvero infelice al tiro (40% dal campo e 70% ai liberi) che ha condizionato pesantemente le chance di vittoria dei neroarancio.

Dall’altra parte Siena è stata più continua oltre che più precisa al tiro e glaciale dalla lunetta nei momenti decisivi, trascinata dalle ottime prestazioni dell’MVP della gara, Marko Simonovic, classe 1999, insieme a Simone Sandri ed Elston Turner.

Alla Viola non sono stavolta bastate la consueta grinta ed intensità in difesa insieme alle buone prestazioni di Roberts, Baldassarre e Benvenuti. Gli uomini di coach Calvani avranno la possibilità di rifarsi tra le mura amiche già domenica prossima nella sfida contro la Remer Treviglio.

CRONACA – Coach Calvani inserisce Passera in quintetto al posto di Caroti, consueto quintetto, invece, per coach Mecacci. Il primo canestro è dell’ex Lakers Ebanks seguito da un canestro da sotto del classe ’99 Marko Simonovic (0-4 al 2′). La Viola risponde con Passera ed una tripla di Roberts, ex della gara, per il 5-4 al 3’. Simonovic impatta dalla lunetta poi è Sandri, ben assistito da Saccaggi, a riportare la Mens Sana davanti. Schiacciatissima ad una mano di Roberts ma arriva un minibreak firmato da Turner, Ebanks e Simonovic e Siena vola sul +9 (7-16 al 8’). La Viola prova a scuotersi con una tripla di Roberts ma i toscani rispondono subito dai 6.75 con Sandri, poi due liberi di Ebanks valgono il +11 (10-21 al 9’). Caroti subentra per Passera e regala un assist a Benvenuti per il -9 (12-21); è, poi, ancora Lorenzo Benvenuti a farsi valere sotto le plance e due suoi liberi chiudono il primo quarto (14-21).

Tre tiri liberi di Caroti aprono la seconda frazione (17-21), dall’altra parte arriva una schiacciatissima di Casella per il 17-23 al 12’ ma Roberts risponde immediatamente, e di forza, realizzando un bel 2+1 (20-23 al 12’). Coach Mecacci manda sul parquet l’ex neroarancio Federico Lestini mentre Vildera dalla lunetta fa 1 su 2 per il 20-24 al 13’. Lestini commette un fallo antisportivo nel tentativo di fermare Baldassarre lanciato in contropiede: 1 su 2 per Patrick e 21-24 al 13’. Tripla di Turner per il nuovo mini-allungo ospite (21-27 al 15’), i neroarancio accorciano dalla lunetta con un nuovo 1 su 2 di Baldassarre (22-27) ed una fantastica tripla di Caroti per il -2 poi è ancora un fantastico Simonovic a schiacciare di prepotenza subendo il fallo di Pacher ed è 25-30 al 16’. La Metextra si affida, allora, ad un ispiratissimo Chris Roberts che realizza 4 punti in fila riportando la Viola sul -1 (29-30 al 17’). Timeout per coach Mecacci. Ebanks e Pacher si alternano alla lunetta poi è ancora Simonovic a realizzare da sotto per il 30-34 al 18’. Qualche errore di troppo ai liberi (11/17, 65%, nei primi due quarti) per i reggini mentre Turner realizza ancora dalla media (31-36 al 19’). Infortunio per Ebanks che si rialza poco dopo e viene applaudito dal pubblico reggino; l’americano, rientrando in panchina, ha, però, una reazione del tutto inattesa scatenando le ire dei tifosi. Momento di tensione, ne approfitta Turner che lancia Siena sul +8 con una tripla (31-39); l’1 su 2 di Caroti chiude, poi, il primo tempo sul 32-39. I neroarancio tirano col 35% dal campo, Siena con il 52%. Tanta imprecisione anche ai liberi per i reggini, 11/17 (65%) contro il 7/9 (78%) della Mens Sana.

I canestri di Sandri e Caroti aprono il terzo quarto (34-41 al 22’); è ancora Caroti a servire meravigliosamente Baldassarre che schiaccia (36-41). Turner ha la mano ancora caldissima dai 6.75 ma si sblocca anche AJ Pacher che risponde dal perimetro (39-44); la Soundreef non si ferma e trova Sandri dall’angolo per la tripla ed è +8 Mens Sana (39-47 al 24’). Roberts beffa Sandri da sotto ma lo stesso Sandri si fa perdonare subito dopo mettendo a referto un 2+1 per il 41-50 al 24’. Roberts è “on fire” e realizza dalla media, Turner è altrettanto inarrestabile (43-52 al 25’). La Viola non riesce a contenere le tantissime soluzioni offensive dei toscani, il 18enne Simonovic regala al pubblico anche un canestro in gancio per il +11 Mens Sana (43-54 al 26’). Baldassarre prova a scuotere tutti con una schiacciata in faccia a Simonovic e ci riesce: i reggini difendono bene nelle quattro azioni successive e con Pacher, Roberts ed un Baldassarre scatenato tornano sul -3 (51-54 al 27’). Siena si affida a Turner e fa bene, dall’altra parte è Agustin Fabi a tenere lì la Metextra (53-56 al 28’); Daniele Sandri fa respirare Siena poi arriva il 4° fallo di AJ Pacher, costretto a tornare in panchina, e Vildera dalla lunetta riporta i suoi sul +7 (53-60 al 29’). Lorenzo Benvenuti dalla lunetta per il -5 Viola (55-60) con cui si chiude il terzo quarto.

Benvenuti apre anche l’ultima frazione su assist di Passera, Siena risponde ancora con Vildera (57-62). La Viola gioca ancora sull’asse Passera-Benvenuti ed è nuovo -3 (59-62 al 32’). Provano ad alzare l’intensità in difesa i reggini ma Siena muove bene il pallone e Saccaggi punisce per due volte la Viola dai 6.75 (59-68 al 33’). Dopo il timeout di Calvani sono Rossato e Benvenuti a suonare la carica ed è nuovo -5 (63-68 al 35’) ed arriva il timeout anche per coach Mecacci. Sandri realizza un canestro di forza, dall’altra parte risponde Rossato (65-70 al 36’); difesa forte dei neroarancio che recuperano palla e trovano Rossato che spara la tripla del -2 (68-70 al 37’). Baldassarre è una roccia, Simonovic prova a contendergli il pallone ma vola letteralmente via: gli arbitri placano gli animi con una palla a due e la freccia premia Siena. Tensione altissima, entrambe le squadre prendono buone soluzioni al tiro ma la palla scotta e per due minuti non si segna (68-70 al 39’). A 33 secondi dal termine è Simonovic a subire fallo da sotto e fa 1 su 2 a dare il +3 a Siena (68-71). Roberts ha palla del pareggio ma sbaglia dai 6.75 e Siena lancia Simonovic in contropiede per una fantastica schiacciata del montenegrino che chiude di fatto la gara (68-73); Roberts realizza due liberi poi è fallo sistematico su Sandri che non sbaglia e finisce 70-75.

Nino Romeo per Reggioacanestro.com

 SERIE A2 OVEST OLD WILD WEST – 11a GIORNATA GIRONE DI ANDATA

METEXTRA VIOLA REGGIO CALABRIA – SOUNDREEF MENS SANA SIENA 70-75

VIOLA: Pacher 6, Passera 2, Scialabba ne, Caroti 9, Fabi 2, Baldassarre 10, Rossato 7, Agbogan ne, Benvenuti 12, Roberts 22. Coach: Calvani

SIENA: Ebanks 8, Casella 2, Cepic ne, Borsato, Vildera 5, Simonovic 17, Sandri 19, Saccaggi 6, Ceccarelli ne, Lestini, Lurini ne, Turner 18. Coach: Mecacci

ARBITRI: Enrico Sabetta di Termoli (CB) – Michele Centonza di Grottammare (AP) – Marco Barbiero di Milano (MI)

PARZIALI: 14-21; 32-39; 55-60;

Show Buttons
Hide Buttons