Viola con la forza del gruppo, Lucca va ko.

 

 

REGGIO CALABRIA – Il 2013 inizia alla grande per la Viola Reggio Calabria, che supera brillantemente l’Archantea Lucca con una prestazione davvero pregevole che gli uomini di coach Ponticiello hanno regalato ai tifosi presenti ieri al PalaBotteghelle.

Nonostante la perdurante assenza di Rugolo, a cui si è aggiunta quella di Piazza infortunatosi alla caviglia dopo sette minuti di gioco (la prima diagnosi parla di distorsione e probabile forfait nella trasferta di Ferrara), i reggini hanno gestito benissimo il match con ottime letture sia in fase difensiva che offensiva domando una Lucca giunta in riva allo stretto con un’assenza importante, quella di Diego Banti, fermo per un infortunio muscolare.

 

Proprio la leggerezza sotto le plance dei toscani, che schierano Crotta in quintetto, è una delle chiavi che la Viola sfrutta bene sin dai primi minuti con Fontecchio che si rileva subito un fattore. Lucca trova, però, in Barsanti un cecchino dalla linea dei 6,75; il numero 9 piazza due triple in fila per il 7-10 al 4′. Nella seconda metà del primo quarto la Viola deve fare i conti con l’infortunio a Piazza mentre i toscani si affidano a Parente ed all’ex di turno Santarossa, con alterne fortune, e la Viola con Fontecchio e Fabi allunga per il 22-17 al 10′.

Nella seconda frazione la Viola parte subito fortissimo; i reggini difendono forte, Caprari lascia spazio ai compagni in attacco ma fa tantissimo lavoro oscuro in difesa, Ponticiello ruota 1-3-1 e difesa a uomo mandando in tilt l’attacco di Lucca, costretta a scarse percentuali al tiro; dall’altra parte la Viola con Fabi, Sabbatino, Quaglia e Ricci vola sul 29-20 al 14′. Coach Russo le prova tutte ma la Viola è più squadra: dal 15′, sul punteggio di 29-24, la Viola firma un ulteriore parziale di 9-0 con i soliti Quaglia, Ricci e Sabbatino e vola sul 38-24 al 18′. Si va poi al riposo sul 45-29 dopo una tripla di Parente.

 

Al rientro dagli spogliatoi Lucca prova subito a ricucire il gap con Parente e Barsanti che con tre triple in fila danno ossigeno all’Arcanthea (47-38 al 23′); è una sfida dai 6,75 con Sabbatino da un lato e, ancora, Barsanti dall’altro (50-41 al 24′). I neroarancio sono bravi a non disunirsi, Lucca sbaglia tanto in attacco e la Viola con Fontecchio e Sabbatino tocca nuovamente il +14 (60-46). E’ ancora una tripla ospite a chiudere la terza frazione sul punteggio di 62-51.

 

Nell’ultima frazione gli uomini di coach Russo tentano il tutto per tutto affidandosi a Santarossa che, con grande esperienza, porta i suoi sul -8 (63-55). La Viola soffre un po’ in questa fase ma non cede; Lucca fa comunque paura e con un break, firmato da Sorrentino e Bottioni, arriva al -4 (65-61). Coach Ponticiello predica calma, la squadra recepisce e trova due ottime soluzioni d’attacco con Fontecchio prima e subito dopo con Sabbatino che fa impazzire il Botteghelle con una tripla dall’angolo per il 70-62 (35′). Il numero 11 campano realizza nove punti in tre minuti (78-67 al 38′), è lui il migliore in campo (finirà con 20 punti), è lui a dare sicurezza ai suoi nel momento più difficile ed a trascinare anche il pubblico con una prestazione straordinaria. Lucca si affida a Negri ma non riesce più a reagire e per la Viola il finale è in discesa; spazio anche per Brandon Viglianisi che non riesce purtroppo a realizzare dalla lunetta ma arrivano comunque tanti applausi per lui e per tutta la squadra.

 

Il punteggio finale recita 86-76 per i neroarancio, che salgono a quota 12 in classifica e da martedì inizieranno la preparazione alla doppia trasferta che il calendario riserva alla Viola: si inizierà domenica prossima, ultima gara del girone d’andata, contro Ferrara (diretta tv su Sportitalia dalle ore 12:00) per poi attraversare lo Stretto e raggiungere Porto Empedocle per affrontare la Moncada Agrigento, terza forza del campionato, in quello che, complici i precedenti dello scorso anno, è ormai diventato un match molto atteso dalla tifoseria neroarancio.

 

Nino Romeo per Reggioacanestro.it

VIOLA REGGIO CALABRIA – ARCANTHEA LUCCA  86-76

 

VIOLA: Ricci 11, Fontecchio 19, Caprari 5, Viglianisi, Fabi 10, Sabbatino 20, Piazza 2, Quaglia 12, Germani, Ammannato 7. Coach: Ponticiello

 

LUCCA: Sorrentino 5, Bottioni 2, Gazzotti, Crotta 3, Barsanti 19, Santarossa 12, Casagrande 9, Zanotti ne, Negri 16, Parente 10. Coach: Russo

 

Arbitri: Roberto Biasini di Veroli (FR) – Giancarlo Borrelli di San Giorgio a Cremano (NA)

 

Parziali: 22-17; 45-29; 62-51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons