Viola,oggi gara in casa del Chieti

 

 

Un silenzio profondo.

La Viola è entrata ufficialmente in “Silenzio Stampa” dopo la pessima performance offerta in casa contro la Eagles Bologna.La Dirigenza ha chiesto scusa per la pessima performance dei reggini.

Non c’è nulla da salvare e gli spaventati ed impauriti nero-arancio che subiscono la quinta sconfitta in campionato su sei partite preparandosi per un “tour de force” che potrebbe amplificare ulteriormente uno stato di grande emergenza,probabilmente il più critico della Presidente Muscolino.

Questo roster ha deluso le aspettative per grinta,atteggiamento e collettivo.Sbagli elementari,poca serenità e lucidità,errori da sotto canestro,orrori su passaggi elementari,incapacità nel leggere le situazioni d’attacco e di difesa,letteralmente un disastro.

E’ ancora presto per fare bilanci definitivi ma è chiaro che il disappunto della Dirigenza è molto grande ed i provvedimenti sono alla finestra.Partirà Mariani,il play inseguito e voluto durante tutto il mercato? Lo raggiungerà anche Francesco Quaglia,il pivot che non sa più volare? Lo scopriremo presto.

Questa sera alle ore 18 si scende nuovamente in campo, questa volta contro un Chieti che ha perso tanti punti per strada per un soffio ed ha solo due punti più della Viola,attualmente ultima a quota due.

Giocherà la gara dell’ex il regista Stefano Rajola, playmaker quarantenne che ha giocato nella grande Viola di Coach Gebbia nel 1996/97 in A1 in compagnia della coppia di americani formata da Brian Oliver e Mike Brown.

Chieti appare una squadra quadrata e sicura dei propri mezzi(attenzione all’ex Napoli Gatti su tutti),sicuramente più pronta di una Viola attualmente in preda ad una piena crisi di “Panico da matricola”.

La Dirigenza effettuerà un restyling come accadde nella passata stagione? Sembra proprio di si.

I movimenti in uscita potranno essere al massimo tre,in entrata solamente due tra i tesserati,infiniti tra la lunghissima lista degli atleti svincolati.

In tanti hanno deluso. Tutto il gruppo Over è in discussione anche se sembra assolutamente remota l’ipotesi di allontanamento di una pedina cardine come il Capitano Marco Caprari.

Non c’è tempo per pensarci troppo su, anche perchè domenica prossima alle ore 18 al Botteghelle la Viola giocherà ancora in casa,fortino dove la compagine calabrese non ha ancora vinto.La gara contro la ZeroUno di Coach Pillastrini,dove gioca l’ex Kenneth Viglianisi sembra un’impresa sulla carta impossibile da mandare in porto.

Non c’è tempo per pensarci troppo su perchè le giornate scorrono inesorabili e la Viola è sempre li,sul fondo del ranking da dove si è allontanato anche il Latina vittorioso nell’anticipo con Casalpusterlengo.

Bisogna cambiare mentalità,bisogna cambiare sguardo e mostrare gli “occhi della tigre” giocando pallone dopo pallone, altrimenti la stagione non regalerà altro che delusioni.

Arbitrano Corrado Triffilletti di Messina e Mauro Belfiore di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons