Viola, siamo ancora qui

 

 

REGGIO CALABRIA – La notizia più importante la ufficializza subito il Presidente Muscolino: “Siamo ancora qui, la Viola c’è e viene prima di ogni cosa e persona”. E’ un fiume in piena il patron, che prova subito a spiegare alla stampa ed ai tifosi, scottati dalla vicenda Piazza, il concetto di fondo che è e sarà alla base di qualsiasi operazione di mercato in questa e nelle prossime stagioni: “un fuoriclasse può certamente far fare un salto di qualità tecnico immediato ma davanti a tutto ci deve essere sempre la Viola. Il momento è difficile per tutte le società, nella vicenda Piazza si è sicuramente peccato nella comunicazione ma è bene evidenziare subito che l’obiettivo è quello di tenere in vita la società per questo ed i prossimi anni”. Muscolino riporta poi anche un retroscena, riferendosi ad una telefonata con l’ex numero 12 neroarancio, durante la quale “Alessandro ha ammesso di essere stato anche lui forse troppo impulsivo nella decisione finale”; il presidente non porta però rancore, ammette che ci sono stati probabilmente “errori di comunicazione anche da parte Viola” ma si è detto “pronto ad accogliere a braccia aperte e con un grandissimo applauso Piazza alla seconda giornata di campionato a Reggio”.

 

Spazio poi per tanti altri argomenti, su tutti la vicenda impianti: dal PalaCalafiore (i lavori inizieranno probabilmente nella prima metà di Settembre per concludersi, si spera, prima di Natale) al Botteghelle (Sergio Zumbo è in contatto con i dirigenti della Vis, che hanno già fatto avviare i lavori di riammodernamento); si giocherà quindi all’impianto di Viale Calabria anche per la prossima stagione. Last but not least il Centro Viola (è ormai davvero prossima l’assegnazione ufficiale alla Viola da parte della Provincia) ed il vice-presidente Josè Campisi evidenzia, durante il suo intervento, che la struttura sarà oggetto di immediati interventi di ristrutturazione nel momento in cui arriverà l’ufficialità dalla Provincia: installazione di un impianto fotovoltaico la priorità, insieme a tanti altri lavori che dovranno riportare il “Massimo Mazzetto” ai fasti di un tempo.

 

Si parla poi di mercato: acquisiti i cartellini dei giovani Gaetano Spera ed Alessandro Azzaro, ufficializzati dal presidente Muscolino, che rilancia: “potremmo acquisire il cartellino anche di un terzo giovane nelle prossime ore”. Sì, perchè la parola d’ordine di quest’anno è “far crescere i giovani e dar loro la possibilità di farlo giocando tanti minuti”. Non si nasconde il Presidente e dichiara di puntare dritto al premio di valorizzazione che la Federazione darà a fine stagione alla società che più di tutte si sarà distinta in questo.

 

La domanda sorge poi spontanea: “E Caprari?”, Muscolino sorride, rivela che i contatti stanno continuando e ce ne saranno di nuovi nelle prossime ore ma in maniera altrettanto trasparente evidenzia quale possa essere la difficoltà nel trovare l’accordo: non certo l’aspetto economico (“Con Marco nessun problema da questo punto di vista”) quanto l’aspetto puramente tecnico: “La Viola punta quest’anno, e lo farà ancor di più nei prossimi anni, ad acquisire i cartellini di giovani che dovranno avere tanto spazio sul parquet. Garantire gli stessi minuti dello scorso anno a Marco non sarà facile e di questo stiamo parlando. Spero anche io di riuscire a trovare un accordo perchè anche noi teniamo molto a Marco e vorremmo confermarlo.”

 

Il main sponsor? 2-3 contatti ci sono, confessa Muscolino, speriamo che almeno uno dei tre vada in porto.

 

E’ tempo, infine, di disquisizioni logistiche, la parola passa ancora a Sergio Zumbo che illustra i prossimi appuntamenti: il raduno inizierà presumibilmente mercoledì 21 Agosto, ci sarà un nuovo preparatore atletico che verrà annunciato nelle prossime ore, insieme ad un nuovo sponsor tecnico. I giocatori arriveranno a Reggio alla spicciolata, primo su tutti sarà probabilmente Ammannato, a seguire gli altri, americani compresi (Kirkland il 21, Bell il 25). La campagna abbonamenti inizierà probabilmente a fine mese per protrarsi fino alla prima partita casalinga di campionato.

 

Sarà una Viola giovane ma tosta, “il mio ottimismo deriva dall’avere Ciccio Ponticello in panchina”, dichiara Sergio Zumbo; “è una scommessa”, concludono lo stesso Zumbo e Muscolino ma siamo sempre ottimisti; ad oggi, senza ancora la sicurezza di uno sponsor non si può prescindere dal seguire questa linea programmatica.

 

Nino Romeo per Reggioacanestro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons