C Femm: Poker di vittorie per la San Michele CZ

 

C’è da dire comunque che il difficile non è raggiungere la vetta della classifica, ma riuscire a mantenerla.

E’ probabilmente proprio questo che inizia a pesare al roster catanzarese che, proprio nella gara contro l’ASD HOLLIRIP di RC si è esibita nella più brutta partita tra quelle ad oggi disputate, esprimendo un gioco nervoso, confuso con una elevata percentuale di errori sia in fase di costruzione delle azioni e sia sotto i tabelloni. Non di meno sono state le cugine reggine che speravano e sperano anche loro di raggiungere, alla conclusione della regular-season, un comodo posto al sole per affrontare i play-off.

Il risultato finale 42-37 la dice tutta.

Infatti già dall’inizio della gara si percepisce da entrambi le parti un forte stato di tensione, camuffato da una pseudo concentrazione agonistica smascherata nel momento in cui entrambe le compagini non riuscivano ad esprimere alcun gioco corale ed organizzato, se non qualche iniziativa isolata ed individuale che portava le squadre alla sirena del primo quarto con il risultato di 11-12 per le ospiti.

Il secondo quarto procede sulla falsa riga del primo e con la San Michele che, ancora imbrigliata dal suo nervosismo, con fatica riesce a colmare lo svantaggio del primo quarto e a chiudere il primo tempo sopra di tre lunghezze (23-20).

Al rientro sul parquet dalla pausa lunga si intravedono i primi segnali di lucidità e di gioco con la San Michele che, sempre più cosciente, vuole vincere la gara. Cambiando tatticamente difesa impedisce quasi sempre all’Hollirip di portare le proprie atlete a canestro se non in modo estemporaneo.

Anche il pubblico che finalmente si rivede sugli spalti del Geppe Greco fa la sua parte, sostenendo le sue beniamine fino al suono della sirena che le vede vincenti sulle reggine con il punteggio di 42-37.

Certo è che, da ora in poi, la San Michele che non potrà più confidare sul fattore sorpresa, dovrà affrontare tutte le gare con concentrazione ma soprattutto prendendo atto della bella impresa che potrebbe realizzare, mettendo in campo le capacità tecniche-tattiche in suo possesso ed al servizio di tutto il gruppo, facendosi rispettare dalle avversarie di turno, affrontandole con altrettanto rispetto, umiltà e spirito di sacrificio e di squadra, pensando e credendo che certi obiettivi si possono raggiungere solo se alla base vengono condivisi con coesione e collaborazione, credendo che al di là delle proprie capacità, ogni gara ha una sua storia, e solo al suono finale della sirena viene sancita la vittoria.

SAN MICHELE CATANZARO – HOLLIRIP REGGIO CALABRIA 42-37

(11-12, 23-20, 29-27)

SAN MICHELE CZ: Raiola 9, Carpino, Fratto, Pudia 2, Frangipane 8, Spadaro 10, Abramo, Purgatorio, Fregola 13 , Procopio.

HOLLIRIP RC: Vozza 7, Cuzzucoli, Fotia 17, Scordo 4, Ambrogio 8, Martinello 1, Nakkache.

ARBITRI: Gazzaneo Gianluca e Gazzaneo Giuseppe di Castrovillari (CS). 

 

 Ufficio Stampa

San Michele Catanzaro

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons