“Voglio crescere alla Nbs”

 

 

-Potremmo dire lo stesso per la Liomatic Viola, adesso il cerchio e chiuso, il cantiere ha terminato i suoi lavori e bisogna trovare la giusta continuità. Il Soccorso cerca la salvezza, vero Andrea?
Esatto,così come la viola ha completato il roster per la fase calda della stagione qualche settimana fa,anche noi siamo riusciti a concludere i “lavori” nel girone di ritorno. Adesso il gruppo è ben definito,ognuno sa quali siano le proprie responsabilità e siamo quindi pronti,come abbiamo dimostrato nelle ultime partite, a lottare fino alla fine per raggiungere questa salvezza importantissima per un gruppo che ha fatto un percorso straordinario in questi ultimi anni.La pool retrocessione sarà equilibratissima,ma ce la metteremo tutta per salvarci il prima possibile,sperando di recuperare magari qualche infortunato che possa aiutarci perraggiungere questo obbiettivo.


-Considerata la tua carta d’identità migliori di partita in partita. Vista l’assenza di Rappoccio stai giocando PlayMaker. Preferisci più giocare in regia o esterno?

L’assenza di Bruno ci ha penalizzati molto, è sempre una grande responsabilità dirigere l’attacco di una squadra,soprattutto quando si arriva alla fase finale della stagione dove ogni partita può fare la differenza. Personalmente,come caratteristiche tecniche, preferisco giocare da guardia, ma in una situazione di emergenza come quella che stiamo affrontando sono pronto a sacrificarmi e a prendermi qualche responsabilità in più giocando da playmaker,migliorando come hai detto tu di partita in partita grazie alla fiducia dei compagni e della società.

-Bella vittoria in casa contro la Cras, un buon dato verso le partite future?
A Catanzaro la settimana scorsa era un vero e proprio scontro diretto,a cui noi siamo arrivati purtroppo decimati,infatti eravamo solo in sei a prendere parte alla trasferta.Nonostante questo abbiamo dato il 110% come sempre d’altra parte e siamo riusciti a portare a casa due punti fondamentali per la salvezza.E’ stata una gran bella partita,siamo riusciti ad andare avanti nel punteggio nei primi 20 minuti giocando come una vera squadra e divertendoci giocando assieme,nel secondo tempo si è fatta sentire la stanchezza ma siamo comunque riusciti a mantenere la calma e terminare la partita con un buon vantaggio trovando una vittoria che ci da fiducia per la parte finale della stagione.

-Come consideri l’impatto di tuo fratello in questo campionato?
Per lui è un anno importante,ricordo che è il suo primo anno in questo campionato e all’inizio ha trovato un pò di difficoltà come tutta la squadra del resto,ma lavorando in allenamento,partita dopo partita è riuscito ad abituarsi ed a trovare nuove soluzioni offensive.Per noi è un punto di riferimento adesso e sono convinto che potrà fare sempre più la differenza anche in questo nuovo campionato come faceva gli anni passati in serie D.

-Il Nuovo Basket Soccorso quest’anno ha puntato forte su di te e sulla tua crescita. Sei contento di questa scelta coraggiosa?

Si sono davvero riconoscente alla società per aver puntato su di me quest’anno,già l’anno scorso in serie D ho fatto qualche buona partita aiutando la squadra ad arrivare alla promozione. Ad inizio anno Vincenzo è stato chiaro con me preannunciandomi una stagione da protagonista in squadra e sono stato felice di accettare per mettermi alla prova, dare il massimo per aiutare la squadra e migliorare il più possibile per riuscire a togliermi qualche soddisfazione personale.

-Progetti per il futuro con il basket?

Parlare di progetti sarebbe esagerato,diciamo che i progetti sono di studiare prima di tutto.Per quanto riguarda il basket intendo continuare a giocare a basket il più possibile perchè è uno sport fantastico,ormai i campi da basket sono la mia seconda casa e la squadra è la mia seconda famiglia.Spero di poter migliorare il più possibile senza porre limiti,perchè quando si parla di sport e passioni ci vuole anche un pò di fantasia! La speranza per il futuro è comunque quella che questa squadra possa permettermi di farmi rivivere le emozioni passate nello scorso campionato under 19, dove con un gruppo di amici siamo riusciti ad arrivare alla finale regionale senza che nessuno se lo aspettasse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons